Home » News » Broker truffa lhcbrokers: aggiornamento lista broker scam

Broker truffa lhcbrokers: aggiornamento lista broker scam

Motto :  NON ESISTONO DOMANDE STUPIDE MA SOLAMENTE STUPIDI CHE NON LE FANNO

Broker truffa settembre 2017

I lettori ci segnalano truffe in corso da parte di:

  • trade .com
  • tradingbanks
  • marketsbroker
  • exxonfx

Broker truffa lhcbrokers

In questo modo termina l’email che abbiamo appena ricevuto da un sito che si spaccia per un broker pluripremiato e affidabile e che invece per noi puzza di TRUFFA! si tratta del sito / broker TRUFFA lhcbrokers. Qui avevamo segnalato altri siti truffa: http://guidatrading.com/2014/05/truffa-agf-markets-conto-gestito-opzioni-binarie-altri-sviluppi/

Salve Guidatrading.com,

come certamente sapra` la settimana scorsa si e` tenuta la conferenza piu` importante nel settore delle affiliazioni a Berlino.

La nostra societa` opera nel mercato degli investimenti da anni ed e` sempre interessanta ad acquisire nuovi BI con programmi di affiliazione esremamente competitivi con possibilita` di aperture conti MAM .

Saremmo lieti di formularle un`offerta qualora riscontrassimo un suo interesse a collaborare.

Sicuro di averle fatto cosa gradita in attesa di un suo cortese riscontro porgo

Cordiali Saluti

Dott. David Viola

cid:image001.jpg@01D0F157.8ADD92D0

David Viola
Expert Trading Analyst

Chief Instructor

Affiliate Chief Executives Council

lhcbrokers . com

Motto :  NON ESISTONO DOMANDE STUPIDE MA SOLAMENTE STUPIDI CHE NON LE FANNO

Come sempre noi cerchiamo di mantere informati tutti i lettori dalle numerose truffe online per difendere invece chi lavora in modo onesto come i broker che abbiamo elencato nelle nostre pagine.

Lista completa broker TRUFFA: http://guidatrading.com/2014/05/truffa-agf-markets-conto-gestito-opzioni-binarie-altri-sviluppi/

Come funziona la TRUFFA FOREX SCAM

Abbiamo volontariamente cancellato i numeri di telefono e ogni link o email a tali siti perchè non vogliamo che i nostri lettori possano contattare per errore uno di questi broker e poi essere fregati. Dai numerosi commenti ricevuti abbiamo capito come funzionano queste truffe forex scam:

  1. il finto broker sostiene di essere a regola e con uffici a Londra… NON E’ MAI VERO!
  2. i nomi dei contatti sono sempre nomi di fantasia
  3. il fino broker promette guadagni costanti mese dopo mese … IMPOSSIBILE!!! sia perchè i broker non possono investire i soldi dei clienti e sia perchè non è possibile realizzare una rendita costante senza rischi
  4. il finto broker tartassa i clienti di telefonate chiedendo ulteriori depositi per opportunità di trading da non perdere!!!! FALSO!!!!

Come controllare se il broker è affidabile?

Primo punto controllare il bollettino Consob: http://www.consob.it/main/trasversale/risparmiatori/comunicazioni/comunicazioni.html?queryid=main.result.comunicazioni.tutela&maxres=100&resultmethod=tutela&search=1&symblink=/main/trasversale/risparmiatori/comunicazioni/index.html

Secondo punto controllate l’albo delle società autorizzate: http://www.consob.it/main/documenti/intermediari/albi/COM.html?symblink=/main/intermediari/imprese_investimento/com_lnk.html

Terzo punto cercate su Google!!!

Lista Broker Affidabili

Guidatrading seleziona in modo continuo i broker forex e di opzioni binarie che sono regolarmente iscritti agli albi Consob ed ecco i link con le tabelle di confronto:

lista broker forex e CFD autorizzati Consob

lista broker opzioni binarie regolamentati Consob

 

 

Antonio

2 commenti

  1. vorrei sapere se la pitaforma per trading la becfd e seria o e una truffa e se si riesce a prelevare

    • La società risulta NON regolamentata con sede in isole paradiso fiscale. Io non ci metterei 1 euro. E’ molto probabile che si tratta di un finto broker e quindi il rischio truffa è molto elevato

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Le criptovalute e la nuova legge antiriciclaggio: conseguenze per gli investitori

Il legislatore si è interessato, forse un po’ inaspettatamente, alle criptovalute. Il riferimento, in particolare, è al legislatore italiano. Il Bel Paese, infatti, ha battuto sul tempo tutti gli altri, concretizzando, non senza una certa dose di discrezionalità, una direttiva europea che invitava gli stati membri a definire il ruolo degli intermediari delle criptovalute, in funzione antiriciclaggio. Ne è risultato ...