Home » Guide Trading » Analisi Tecnica » Indicatori di trading: come funziona il MACD

Indicatori di trading: come funziona il MACD

Conoscere il mercato è come conoscere una persona lunatica che cambia quindi umore da un momento all’altro. Il mercato non è mai coerente e molto spesso riesce a sorprendere anche i trader che vi operano da diversi anni. Tuttavia, nonostante la sua imprevedibilità alcuni comportamenti risultano essere quasi sempre gli stessi e come sempre si possono sfruttare per trarre profitti di un certo peso.

Per sfruttare al meglio i movimenti di prezzo, per coglierli nella loro fase iniziale, sono stati elaborati un numero enorme di indicatori che aiutano il trader in questa impresa. Uno degli indicatori più utilizzati è il MACD.

COME SI COSTRUISCE IL MACD

Il MACD è un indicatore affidabile e semplice da interpretare, la formula con la quale si costruisce è semplice, infatti, si tratta di una sottrazione tra due medie mobili, una veloce a 12 ed una lenta a 26. La differenza tra le due medie viene poi confrontata con una terza media a 9 periodi che ne costituisce il segnale di entrata.

Il MACD obbedisce a delle semplici regole interpretative che ricordano molto quelle dei normali indicatori di momentum. Ovviamente, per quanto l’indicatore MACD possa essere preciso non è immune, come del resto tutti gli indicatori, ai falsi segnali. Prima di trovare rimedio a ciò andiamo ad analizzare quali sono i segnali del MACD e come dobbiamo interpretarli.

SEGNALI DELL’INDICATORE MACD

Il MACD ci da sia segnali di acquisto sia segnali di vendita, la regola fondamentale è: acquistare quando la media veloce buca dal basso verso l’alto quella ottenuta dalla differenza delle due medie; vendere quando la media veloce buca dall’alto verso il basso quella ottenuta dalla differenza delle due medie. Cerchiamo di capire come funziona osservando graficamente il comportamento dell’indicatore.

SEGNALE DI ACQUISTO

Indicatori di trading

SEGNALE DI VENDITA 

Indicatori di trading

Come puoi ben vedere dai grafici, risulta estremamente semplice ed intuitivo analizzare i segnali che ci offre il MACD, tuttavia, può capitare, soprattutto nelle fasi laterali, che compaiano troppi falsi segnali.

COME EVITARE I FALSI SEGNALI 

Ancora una volta per evitare i falsi segnali degli indicatori serve esperienza, ma possiamo, in attesa che la nostra conoscenza del mercato si ampli, utilizzare una semplice tecnica che riduce l’effetto negativo dei falsi segnali consentendoci di avere le probabilità a favore e di guadagnare sempre.

Dato che i falsi segnali sono inevitabili, almeno per il momento, non ci resta che agire sul money management, ossia, sulla gestione del denaro. Per comprendere l’importanza di tale concetto basta immaginare di poter evitare i falsi segnali semplicemente riducendone la portata. Per ottenere tale risultato è sufficiente inserire sempre uno stop loss al 5% della peridita. In questo modo appena avremo perso il 5% del nostro capitale l’investimento si bloccherà automaticamente.

+500

Antonio

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

EURUSDH4

I massimi di EURUSD e i minimi del Petrolio: come fare trading?

Ecco un quadro della situazione economica e finanziaria in Europa e negli Stati Uniti che influisce attualmente sul cross forex EURUSD e sul Petrolio per impostare un buon piano di trading online. Fare trading sul cross forex EURUSD Elenco argomenti1 Fare trading sul cross forex EURUSD 1.1 Stati Uniti: opportunità di lavoro, effetto limitato rialzista sul dollaro 2 Fare trading con il petrolio 2.1 Il prezzo del petrolio, è sceso a un livello molto basso rispetto ...