Home » Guide Trading » Cosa sono le opzioni binarie?

Cosa sono le opzioni binarie?

Per comprendere le opzioni binarie e la loro semplicità rispetto ad altri strumenti finanziari, è necessario rispolverare in primo luogo il significato del termine opzione.

Cos’è un’ Opzione?

Con il termine opzione si suole indicare la possibilità di scelta tra due o più soluzioni, o il diritto di preferenza e precedenza nell’acquisto di un qualcosa.
In finanza, l’opzione è uno strumnento finanziario derivato che attribuisce al possessore il diritto (ma non l’obbligo) di acquistare o vendere il titolo sul quale l’opzione è stata emessa.

In breve, l’opzione è quindi un contratto che conferisce un diritto a chi lo possiede, diritto che si concretizza nella facoltà di scelta se esercitare o meno tale diritto. La facoltà di scelta contraddistingue l’opzione rispetto agli altri strumenti finanziari.

In questo post ricordiamo semplicemente che l’opzione è un contratto tra un acquirente ed un venditore. Alla scadenza, l’acquirente ha la facoltà di scegliere, ad un determinato prezzo stabilito in origine (prezzo d’esercizio o strike price), se acquistare (nell’ipotesi di opzioni call), o di vendere (in caso di opzioni put), una certa attività (detta sottostante), ad esempio titoli azionari, materie prime, valute ecc ecc. Per assicurarsi tale facoltà, durante l’emissione, l’acquirente dell’opzione deve riconoscere al venditore il pagamento di una somma di denaro (premio).

Se volete saperne di più vi invitiamo a leggere l’articolo: Cosa sono le Opzioni?

Il sottostante dell’opzione può essere un titolo azionario, un tasso di cambio, degli indici o delle materie prime come oro, argento, petrolio ecc ecc.

Le Opzioni Binarie

Un’opzione binaria è uno strumenti finanziario, un tipo di opzione che semplifica la vita del trader per una serie di motivi:

1. Il guadagno è stabilito in un ammontare fisso e quindi a differenza delle opzioni tradizionali, il trader è sempre a conoscenza fin dal momento dell’acquisto dell’opzione del potenziale profitto o della possibile perdita.

2. Scelte semplificate per i trader che dovranno limitarsi a prevedere l’andamento futuro dei mercati sui quali si desidera investire sulla base di due soli possibili scenari, da qui appunto il nome “binario”

Le opzioni binarie sono dunque degli strumenti d’investimento adatti ai trader non professionisti, ai quali viene infatti chiesto semplicemente di formulare delle previsioni sul possibile andamento di un assest (ad esempio un titolo azionario, un tasso di cambio, un indice, una materia prima) sulla base di due soli scenari alternativi.

A seconda del tipo di opzione binaria, questi sono i possibili scenari:

Alto – Basso

Tocca – Non tocca

Dentro – Fuori

Nel primo caso si parla di opzioni High/low o di Alto/Basso, nel secondo caso di opzioni One touch o di Tocca/Non tocca, nel terzo caso di Opzioni intervallo oppure Dentro/Fuori.

In ogni caso, indipendentemente dal tipo di opzione, ogni operazione d’investimento consisterà sempre nel cercare di prevedere correttamente l’andamento dell’asset sulla base di due sole possibili strade.

In basso vediamo le tre tipologie di Opzioni Binarie:

1. Opzioni High/low – opzioni dove il trader deve prevedere se il prezzo iniziale di acquisto dell’asset risulterà più alto o più basso del prezzo che lo stesso assumerà a scadenza.

2. Opzioni One touch (Bisogna prevedere se il prezzo iniziale di acquisto dell’assest supererà o no un determinato livello di prezzo ad una certa scadenza)

3. Intervallo (Bisogna prevedere se il prezzo iniziale di acquisto dell’asset rimarrà all’interno o uscirà fuori un determinato intervallo di prezzo ad una data scadenza)

Come vedete, in tutte e tre le tipologie di opzioni, l’investimento consiste sempre nel scegliere se il titolo su cui poggia l’opzione volgerà verso una direzione, o verso la direzione opposta ( cresce di prezzo o diminuisce, supera una soglia di prezzo o non supera, rimane all’interno di un intervallo o non rimane).

Per investire infatti basta scegliere uno dei tanti broker online accreditati per fare trading con le opzioni binarie, aprire un conto (molti di questi broker permettono di aprire un conto demo con soldi finti per fare pratica di trading, o con denaro reale con soli 100$ ), scegliere un asset preferito, come un’azione, un indice, una coppia di valute o una materia prima, e poi scegliere se investire su Alto o Basso per le opzioni High-Low, su tocca o non tocca per le opzioni one touch, su dentro o fuori per le opzioni intervallo.

In alcuni broker i tasti di scelta hanno termini differenti come Su/giù o Call/put invece che High/Low – Alto/Basso, ma questo non cambia la logica dell’operazione.

Le opzioni binarie, apparse già negli anni 70, sono diventante oltre oceano una delle forme d’investimento più conosciute ed apprezzate. Il motivo è sicuramente la grande semplicità di utilizzo, accanto alla possibilità di guadagnare ingenti somme in brevi periodi di tempo. Per fare trading con le opzioni binarie non sono richieste conoscenze particolari, anche se appare evidente che maggiore è l’esperienza e il numero di informazioni in proprio possesso, più è facile ottenere buoni risultati.

Investire in opzioni binarie risulta particolarmente semplice non solo perché per aprire un conto con alcuni broker sono sufficienti anche 100$, ma soprattutto perché l’investimento minimo per singola operazione è normalmente di soli 10$.

Vediamo un esempio di investimento in opzioni Binarie.

Supponiamo di voler investire sull’asset coppia di valute EUR/USD (euro/dollaro) attualmente quotata 1,32555. Ipotizziamo di avere una visione rialzista, cioè pensiamo che l’Euro si apprezzerà sul dollaro, quindi decidiamo di investire sull’acquisto di una call.

Se a scadenza il prezzo della coppia EUR/USD si rivelerà maggiore di 1,32555, anche di un solo millesimo di euro, l’opzione si chiuderà con profitto ed il broker ci riconoscerà un gudagno fisso che generalmente oscilla (a seconda dell’opzione selezionata) tra il 70% e il 95% dell’investimento. La percentuale di profitto è ben visibile prima e durante l’investimento.

Se invece a scadenza il prezzo risulterà inferiore a 1,32555, anche in questo caso di un solo millesimo di euro, allora la posizione si chiuderà in perdita e si perderà il premio pagato. In caso di perdita la maggior parte dei broker rimborsa una parte del premio investito, dal 10% al 20% (a seconda del broker), riducendo così la perdita subita.

In genere, gli investimenti in opzioni binarie hanno brevissime scadenze, dai 15 minuti ad un massimo di 24 ore. Questo vuol dire che ad esempio si può investire sulla possibilità che un titolo salga o scenda di prezzo nell’arco temporale di mezz’ora, di un’ora, o di un’intera giornata.

Alcuni broker permettono di negoziare opzioni binarie con scadenza di una setimana o di un mese.

+500

Antonio

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

seminari-forex-gratis-2

Trading con XM a Bologna e Roma

Xm ha recentemente rinnovato l'offerta formativa dal vivo con alcuni seminari forex gratis nelle città italiane. Le prime città sedi dei nuovi seminari forex saranno Bologna e Roma. Bologna 29 Ottobre ore 10:00 – ingresso gratuito con prenotazione online da QUI Roma 3 Dicembre ore 10:00 – ingresso gratuito con prenotazione online da QUI solo 100 posti disponibili! I corsi forex organizzati da XM.com sono orientati allo studio dei mercati finanziari e delle principali strategie ...