Home » Tag Archivi: materie prime

Tag Archivi: materie prime

Trading con i metalli preziosi e le materie prime: guida per principianti

Il trading online si è diffuso, proprio grazie al mezzo informatico, anche tra chi investitore, di base, non è. Tra gli asset preferiti da chi si approccia al trading online spiccano i metalli preziosi e le materie prime, le cosiddette commodity. E’ bene quindi illustrare i fondamenti del trading con questi asset con una guida a misura di principiante.
materie prime

Come si guadagna con i metalli preziosi e le materie prime

Prima di iniziare a illustrare i fondamenti del trading è bene elencare gli asset più commerciati delle categorie “materie prime” e “metalli preziosi”.

Tra i metalli preziosi, il più famoso è certamente l’oro. Bene rifugio per eccellenza, relativamente facile da analizzare, reso disponibile da tutti i broker (o quasi), l’oro è senz’altro la prima scelta per chi vuole cimentarsi in questa branca del trading online. A seguire troviamo l’argento, il platino e il palladio.

Per quanto riguarda le materie prime, in cima alla lista spicca il petrolio greggio, nelle sue varianti WTI e Brent. Tra gli energetici va menzionato anche il gas naturale. Altre materie prime che godono di un certo favore sono il grano, il mais, il riso, il caffè etc.

Come si guadagna con le materie prime e i metalli preziosi?

In primo luogo, è bene sottoscrivere l’account di un broker che ne consente il trading. La scelta è veramente ampia. Secondariamente, è necessario scegliere lo strumento finanziario. Già, chi vuole fare trading con le materie prime e i metalli prezioso deve farlo con i prodotti derivati, che escludono il possesso reale dell’asset. La scelta è in genere tra:

  • Futures. Questi strumenti sono dei veri e proprio contratti. Essi stabiliscono che a una certa scadenza, il trader acquisterà un dato asset a un dato prezzo, a prescindere da quanto esso sia variato dal momento della stipula. I Futures sono scambiati nel mercato regolamentato. Sono standardizzati e hanno una scadenza pre-regolamentata.
  • CFD. Simili ai Futures, si distinguono per la mancanza di regolamentazione ufficiale (fanno parte degli strumenti Over The Counter). Inoltre, non sono standardizzati. In genere sono sottoposti a spread più alti e sono passibili di leve molto elevate.
  • Opzioni binarie e digitali. Il trader che commercia con le opzioni binarie, semplicemente sceglie un asset, una direzione e una scadenza. Se alla scadenza il prezzo si è mosso nella direzione che ha indicato, allora raccoglie un rendimento, che è predeterminato (in genere si parla del 75%). Altrimenti, perde tutto il capitale investito.

Consigli per chi vuole avere successo

Il consiglio è di giungere preparati all’appuntamento con il mercato delle materie prime e metalli preziosi. Questo vuol dire apprendere le dinamiche che regolano il mercato, nonché l’uso degli strumenti di analisi i quali servono a prevedere – certo con un immancabile margine di errore – l’andamento dei prezzi.

Il riferimento è, in primis, all’analisi tecnica. Essa consiste nello studio del prezzo mediante degli indicatori, che sono strumenti in grado di fornire segnali circa il futuro prossimo dell’asset in questione.

Importantissima è anche l’analisi fondamentale. Anzi, probabilmente quest’ultima è più importante dell’analisi tecnica, se si parla di trading con metalli preziosi e materie prime. Questo perché l’analisi è lo studio a scopo predittivo degli eventi economici e politici in grado di influenzare i prezzi e, in effetti, sia i metalli preziosi che le materie prime sono incredibilmente influenzati da ciò che avviene al di fuori del mercato.

Pensiamo al petrolio. E’ sufficiente una crisi diplomatica tra un paese produttore e un paese esportatore per far schizzare in alto i pezzi. O pensiamo a una carestia in un paese che produce grano.

Insomma, è bene studiare accuratamente i market mover (eventi in grado di influenza più intensamente i prezzi) per ogni asset e agire di conseguenza.