Home » Tag Archivi: ichimoku

Tag Archivi: ichimoku

Fare trading con le medie mobili: tre approcci

L’analisi tecnica è quella disciplina che consente al trader di trarre orientamenti dallo studio del mercato attraverso strumenti come le medie mobili. L’ingrediente fondamentale è dato dagli indicatori, che sono modelli di natura prettamente statistica in grado di fornire segnali, ossia informazioni circa il futuro (immediato o meno che sia) del mercato. Un indicatore sui generis ma molto apprezzato risponde al nome di media mobile.

Fare trading con le medie mobili vuol dire andare sul sicuro. Ecco tre approcci differenti all’utilizzo delle medie mobili.

Cosa sono le medie mobili

Per comprendere come fare uso delle medie mobili è necessario sapere cosa siano in realtà. Una media mobile è semplicemente una linea formata da vari punti, ognuno dei quali corrisponde alla media del prezzo, quest’ultima ricavata in un numero di periodi variabile. Si chiama “mobile” perché a mano a mano che si susseguono i periodi, la media mobile si arricchisce di un punto, ossia di un’altra media. Le medie mobili sono veloci, quando i periodi sono tra 5 e 15. Le medie mobili sono lente quando i periodi sono più di 20.

Le medie mobili veloci sono chiamate in causa per i trading di breve periodo. Le medie mobili lente sono invece chiamate in causa per il trading di posizione. Se non si rispetta questa semplice regola, il rischio, davvero elevato, è di ricavare falsi segnali.

medie mobili

Utilizzare le medie mobili

Ecco le tre alternative a cui si ricorre più frequentemente.

  • Trading con una sola media mobile. In questo caso, affinché la media mobile restituisca uno o più segnali, deve interagire con il prezzo. O meglio, viceversa. Quando il prezzo incrocia la media da basso verso l’alto, il segnale è rialzista. E’ il momento giusto per entrare long, oppure per uscire da una posizione short. Se viceversa l’incrocio avviene dall’alto verso il basso, il segnale è ribassista (meglio uscire short ed entrare long).
  • Trading con due medie mobili. L’interazione da analizzare, in questo caso, è quella da due medie mobili. Queste, per inciso, devono avere ovviamente periodi diversi. E’ consigliata una media veloce e una più lenta (molto più lenta se il trading è di posizione). Ad ogni modo, se la media mobile veloce incrocia dal basso verso l’alto la media mobile lenta, il segnale è rialzista. Se, viceversa, l’incrocio si verifica nella direzione opposta, ossia dall’alto verso il basso, il segnale è ribassista. 
    L’evoluzione delle medie mobili si può trovare anche nell’ichimoku e in particolare nell’utilizzo della Tenkan e Kijun: vedi QUI
  • Trading con tre medie mobili. Per quest’ultima fattispecie, valgono le regole della fattispecie precedente. La media centrale, che deve avere un numero di periodi compreso tra la media veloce e quella lenta, ha però una funzione di vitale importanza. Funge, infatti, da trailing stop dinamico. Ciò vale tanto per le posizioni long quanto per quelle short. In quest’ultimo caso si sono sviluppate diverse strategie di trading e la più conosciuta prende il nome di Alligator Trading System che puoi leggere QUI.

Guadagnare con le medie mobili?

Dalla nostra personale esperienza di trading possiamo dire che con le sole medie mobili non è possibile creare trading system vincenti. Le medie mobili hanno il difetto di essere sempre in ritardo rispetto al trend in tempo reale è si rischia di entrare tardi o su ritracciamenti.

Questo non vuol dire che le medie mobili non devono essere usate e non sono efficaci.

Al contrario, noi crediamo che le medie mobili se utilizzate come filtro di trend o come valutazione di un momentum possano invece essere fondamentali nella creazione di sistemi di trading vincenti.

Ichimoku trading system

L’indicatore Ichimoku è un indicatore che, nonostante un’apparente complessità, è in grado di restituire segnali affidabili in maniera rapida e senza richiedere troppo sforzo. E’ stato inventato dal trader Goichi Hosada negli anni trenta, ma solo negli anni sessanta – dopo tre decenni di perfezionamento – è stato reso pubblico.

Ichimoku: un indicatore di semplice lettura

ichimoku tradingL’indicatore Ichimoku è molto apprezzato in quanto suggerisce aree di supporto e resistenza realistiche e oggettive. E’ quindi utile per determinare segnali di entrata, nonché per annunciare eventuali inversioni di trend. L’indicatore Ichimoku è associato al concetto di “nuvola”. Celebri, infatti, sono le nuvole che forma nel grafico, frutto delle intersezioni tra le linee che lo compongono. Queste nuvole sono, perlopiù, aree di supporto e resistenza, dunque concorrono attivamente alla formazione dei segnali.

L’ichimoku si compone dei seguenti elementi.

  • Tenkan Sen. E’, in estrema sintesi, una media mobile molto veloce, a 9 periodi. E’ piuttosto sensibile in quanto riflette in maniera abbastanza fedele i movimenti del prezzo.
  • Kijun Sen. E’ una media mobile lenta, a 26 periodi. Tende a non riflettere il movimento del prezzo, quanto piuttosto a rappresentare l’andamento su basi mensili.
  • Span A. Può essere definito come il punto medio tra le linee Tenkai Sen e Kijun San, traslato tuttavia nel futuro (26 periodi dopo rispetto alla sessione corrente).
  • Span B. Anche questa è una proiezione, ma non di un punto medio, bensì della variazione del prezzo. Rispetto alla sessione corrente, però, lo scarto è di 52 periodi (ovviamente nel futuro).
  • Chikou Span. Riflette il movimento dei prezzi ma è proiettata nel passato di 26 periodi.

I segnali dell’indicatore Ichimoku

Le informazioni restituite dall’indicatore sono numerose. In primo luogo, è necessario analizzare l’interazione tra la Tenkai Sen e la Kijun Sen. Queste linee possono essere considerate alla stregua di una media mobile veloce e di una media mobile lenta. Quando si incrociano, forniscono segnai ribassisti o rialzisti.

In secondo luogo, è necessario analizzare le “nuvole”, ossia gli spazi che si formano quando le linee si incrociano. Una certa attenzione, in particolare, va prestata alla Span A e la Span B.

  • Quando la nuvola ha come limite superiore la Span B, l’area va considerata di “resistenza”.
  • Quando la nuvola ha come limite superiore la Span A, l’area va considerata “di supporto”.

Come recita la dottrina dell’analisi tecnica, il prezzo, quando si avvicina o tocca una zona di resistenza o di supporto, tende a rimbalzare. Ciò vuol dire che quando il prezzo “viaggia” verso le nuvole, siamo vicini a una inversione.

In caso di trend sostenuto, poi, la Tenkan Sen e la Kijun Sen forniscono gli estremi del movimento. Ciò fornisce informazioni preziose circa i segnali di entrata e di uscita.

Trading system Ichimoku

Girovagando su internet si trovano diversi articoli su ichimoku e anche diversi tipi di strategia. Tra le tante ci ha colpito la configurazione che riportiamo sotto.

Abbiamo discusso con gli ideatori del Ichimoku Expert Advisor (vedi qui) e ci hanno elencato che dietro il successo di questo expert advisor per mt4 ci sono i seguenti punti di forza:

  • Rendimento ottimo rispetto al rischio
  • Impostazione di trend following
  • Numerosi tipi di filtri che evitano di stare a mercato nelle fasi laterali (solitamente sono quelle in cui si prendono gli stop loss)
  • Capacità del software di poter sfruttare il trend per guadagnare bene e sopravvivere nelle fasi pià difficili (che sono inevitabili e devono essere in ogni caso affrontate)

ichimoku

Tecnica 60 secondi ichimoku opzioni binarie

In questo video ho voluto sintetizzare come fare trading 60 secondi opzioni binarie con OptionTime con TrendGT + Ichimoku.

Segnali Opzioni Binarie 1 ora e 30 minuti

trend Gt Gbp-Usd h1Nella coppia Gbp/usd time frame H1, abbiamo un trend al rialzo, confermato dalla media blu a 50 periodi che punta verso l'alto.

Le bande di Bollinger si stanno aprendo e la media centrale è chiaramente rialzista.

Tutto questo ci porterà quindi a scegliere soltanto posizioni call, quando il trend gt ci fornirà il segnale di ingresso.

Una forte zona di supporto è tra 1.54738 (coincidente anche con un punto swing), e 1,5475, zone di resistenza diventata poi supporto.

Come sempre le scadenze in h1 dovranno essere di circa 30/45 minuti

Trading 60-120 secondi (vedi video sopra)

GBPUSDM30Ecco qui sopra un esempio di grafico a 30 minuti dove c'è un forte trend rialzista sopra la nuvola e in questi casi il trader deve attendere un supporto e il TrendGT in azzurro per entrare di nuovo al rialzo.

La media mobile

La media mobile rossa a 89 periodi è lontana dai prezzi , segno che evidenzia la forza del trend in atto.

Trend Gt Gbp-Usd Daily

Segnali Forex su Grafici H4 – Daily

Valutando il grafico Daily si evidenza un trend fortemente ribassista, che continua la sua discesa da circa 7 mesi.

I prezzi stanno però ritracciando, dal 3 febbraio

La media rossa a 89 periodi è ribassista ed è stata toccata proprio oggi dal prezzo, che è subito sceso creando una shadow superiore sulla candela in formazione.

Crediamo che una possibile zona di resistenza possa essere tra 1,5547 e 1,55000.

Opteremo quindi per segnali short del Trend Gt, con un Take Profit nella zona di 1,52950, corrispondente alla media centrale di Bollinger.

Segnali con Ichimoku

L'indicatore Hichimoku ci suggerisce di attendere, in quanto i prezzi sono dentro la “nuvola” e la Chikou Span verde è sotto di essa.

Ichimoku EURUSD Opzioni Binarie 10 minuti

Ieri abbiamo introdotto l'indicatore ichimoku (leggi qui) e oggi continuiamo a usarlo assieme al TrendGT per fare un poco di trading opzioni binarie. Siamo appena entrati con una CALL su EURUSD scadenza 9:30 con 24option sul seguente segnale di rottura rialzista sopra le curve Tenkan e Kijiun e con TrendGT al rialzo:

EURUSDM15

Prova 24option

In questi casi abbiamo constatato un incremento del trend a favore del TrendGT e quindi investire diventa molto più facile.

24option-risultati-tradingDa notare l'accelerazione rialzista dopo l'acquisto nel punto in cui i prezzi hanno superato le curve dell'ichimoku!

Più tardi proverò l'ichimoku opzioni binarie anche per le strategie a 60 secondi e 120 secondi.

Aggiornamento Risultati Opzioni Binarie 10 minuti ore 9:52

Ho continuato a seguire le indicazioni del TrendGT… ecco i risultati:

24option-risultati-trading

Ichimoku Opzioni Binarie

COME FARE TRADING CON L’INDICATORE ICHIMOKU

Gli indicatori a disposizione dei forex trader opzioni binarie che intendono impegnarsi nell’analisi tecnica sono tantissimi. Alcuni, però, sono quasi sconosciuti dalla maggioranza, sebbene siano molto efficaci. E’ il caso dell’Ichimoku. All’apparenza il suo utilizzo può apparire complicato ma nei fatti si rivela molto facile da leggere. Ecco una guida esaustiva.

Le cinque linee dell’indicatore Ichimoku

L’indicatore si compone di cinque linee.

Tenkan Sen, detta anche “prima turning line”. Può essere considerata una sorta di media mobile, ma in verità è la media dei massimi e dei minimi degli ultimi 9 periodi.

Kijun Sen, detta anche “seconda turning line”. Anche questa funge da media mobile, ma è la media dei massimi e dei minimi degli ultimi 13 periodi.

Senkou Span A, detta anche “prima leading line”. Rappresenta la mediana tra le due turning line, ma spostata di 26 periodi. Questa linee ci dice qualcosa dell’equilibro del prezzo nel medio termine.

Senkou Span B, detta anche “seconda leading line”. Rappresenta la media tra i massimi e i minimi dai precedenti 52 periodi, ma anch’essa spostata di 26 periodi. Questa linea ci dice qualcosa sul momentum nel lungo termine.

Chikou Span, detta anche “lagging line”. Rappresenta semplicemente il prezzo di chiusura degli ultimi 26 periodi. Serve per verificare rapidamente l’andamento di prezzo.

Come si legge l’indicatore Ichimoku

Qui entra in gioco il concetto di “nuvola”. Le due turning line tendono a incrociarsi. Ebbene, la porzione di grafico all’interno delle due linee è chiamata nuvola. Se il trend è discendente, il grafico colora la nuvola di rosso. Se il trend è positivo la nuvola viene colorata di verde.

La lettura a questo punto è semplice. I segnali giungono quando il prezzo tocca i bordi della nuvola. Quando viene toccato il bordo superiore dal basso verso l’alto, il segnale è rialzista e dice BUY. Quando viene toccato il bordo inferiore dall’alto verso il basso il segnale è ribassista e dice SELL.

Quando, in entrambi i casi, a un primo sfondamento ne segue un altro – e quindi diretto al bordo opposto della nuvola – il segnale è confermato, ma rivela una intensità maggiore.

E le altre linee?

Fungono da supporto. In buona sostanza, quando sembrano seguire (o essere seguite) dal prezzo si ha la conferma della validità dell’Ichimoku.

Come usare l'ichimoku per il Trading Opzioni Binarie?

EURUSDM15Accoppiare il TrendGT con l'Ichimoku è sicuramente un'idea illuminante che permette di filtrare in automatico tutti i segnali deboli. In questo esempio abbiamo comprato una CALL su EURUSD con scadenza 10 minuti guardando un grafico M15.

Apri un conto con GuidaTrading e prendi GRATIS la Strategia TrendGT

Ciò che è importante è filtrare i segnali sopra / sotto la nuvola e anche le curve Tenkan e Kijun possono fare da filtro.

GBPJPYM15In questo esempio GBPJPY tenta di rompere la nuvola al rialzo ed è confermata anche dal TrendGT rialzista. E' dunque possibile comprare CALL a 10-15 minuti.

Ecco il grafico dopo:

GBPJPYM15-dopoe i trades effettuati con 24option:

24option-risultati-trading

Prova 24option!