Home » Tag Archivi: coppie forex esotiche

Tag Archivi: coppie forex esotiche

Investire nelle coppie forex esotiche: differenze con le coppie major

Il Forex è un mercato vario, che pone in essere molte possibilità di guadagno e porge il fianco a numerosi stili di trading e sottostanti come le coppie forex major e le coppie forex esotiche. Tale varietà è data anche dal numero di valute che è possibile commerciare, ovviamente raggruppate in coppie forex.

La natura delle coppie forex, in verità, impatta profondamente sulle condizioni di trading, costringendo, se così si può dire, il trader a tenere conto di alcuni elementi.

Dal momento che la distinzione principale è tra le coppie forex major e le coppie forex esotiche, investire nelle coppie esotiche piuttosto che nelle major può essere molto diverso.

Coppie forex major e coppie forex esotiche

Si definiscono coppie major quelle coppie formate interamente dalle valute più importanti del mercato. Esse sono quattro: dollaro degli Stati Uniti, euro, sterlina britannica, yen giapponese. Tutte le combinazioni possibili sono dette, appunto, “coppie major”.
coppie forex

Di contro, sono coppie esotiche tutte quelle coppie in cui almeno una valuta è di secondo piano. Per esempio, AUD/CAD, dollaro australiano vs dollaro statunitense è una coppia esotica. Lo è, però, anche EUR/TRY, ossia euro vs lira turca.

Le differenze tra il Forex delle coppie major e il Forex delle coppie esotiche

    • Informazioni. Le informazioni sono importanti nel Forex, anche perché gli eventi economici e le notizie, fungendo da market mover, influenzano profondamente il mercato. Se le coppie major, facendo riferimento alle più importanti economie del pianeta, si avvantaggiano di un servizio informativo davvero capillare e approfondito, lo stesso non si può dire delle coppie esotiche. Le notizie sulla banca centrale turca, sono meno coperte rispetto a quelle della Bce. Lo stesso dicasi per le opinioni degli analisti, che sono ugualmente importanti. E’ ovvio che gli analisti si incentrano di più sull’euro, sul dollaro etc. che, per esempi, sul dollaro neozelandese. Ciò implica un maggiore sforzo da parte dei trader, e in fase di analisi fondamentale e in fase di analisi tecnica.
    • Liquidità. Le coppie forex major sono molto più commerciate (sono major anche per questo). Sono notevoli, infatti, le differenze in termini di volatilità. Questo ha un impatto sulla volatilità, il ché è positivo, ma anche sulla capacità dei broker a far fronte, in qualità di market maker, agli ordini. Per questo motivo, e per altri ancora, è difficile tradare con le coppie esotiche.



  • Instabilità. Paradossalmente, alcune coppie forex esotiche potrebbero essere molto volatili. In questo caso, il fattore scatenante non è interno al mercato, ma esterno e coinvolge il contesto economico. Alcune valute secondarie, infatti, sono rette da economie e paesi instabili, e ciò può generare volatilità.
  • Spread. Strano a dirsi, ma in genere le coppie esotiche hanno spread bassi. Ciò è controintuitivo, dal momento che i broker fanno più fatica del dovuto a coprire gli ordini. Questo meccanismo ha però una natura, per così dire, promozionale. I broker, in alcuni casi – e in limitati periodi – per promuovere il trading delle coppie esotiche, e migliore le condizioni di mercato, applicano spread bassi, a mo’ di sconto.