Home » Guide Trading » Analisi Tecnica » Prezzo petrolio stabile ma con previsione rialzista

Prezzo petrolio stabile ma con previsione rialzista

Il prezzo del crude oil rimane stabile e quota 103$, anche se da Febbraio 2012 è passato da 108$ a 103$ appunto.
Dal 2008, anno in cui si è innestata una vera e propria bolla speculativa del greggio, il prezzo è passato dai circa 90 al barile, fino a raggiungere il prezzo massimo di 146$ di luglio dello stesso anno.

la bolla è poi piano piano calata, soprattutto a causa della crisi mondiale innescatasi negli Stati Uniti con i famosi mutui-subprime e poi propagatasi a livello internazionale. Ciò ha comportato una riduzione dei consumi energetici, quindi un calo della domanda di petrolio e di conseguenza un calo del prezzo al barile.

A fine 2008 il prezzo era calato drasticamente fino a raggiungere il prezzo limite di 40$, per poi riprendersi ad inizio 2009 e risalire a quota 70$.
Con la ripresa economica, anche se molto lenta, il prezzo è ritornato a salire a quota 80$ ed è rimasto costantemente a questa soglia per il 2010.

Andiamo adesso a dicembre 2011, quando il prezzo era nuovamente salito sopra la soglia dei 100$ al barile per continuare fino a Gennaio 2012.
Da questo momento il prezzo è salito fino a superare i 108$ per poi riabbassarsi come abbiamo visto a metà aprile 2012 a quota 103$.

Immagine prelevata da forexpros.it

A questo punto i 100$ sembrano il limite di resistenza. Gli esperti ritengono che il prezzo possa salire nel breve termine e superare nuovamente i 105$ con stop loss però a 100$.
Tuttavia alcuni segnali sembrano contrastanti dato che Marzo ha visto calare il prezzo da 107$ a 101$.

Antonio

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Sterlina: nuovi minimi entro Febbraio?

Sterlina Dollaro ai minimi del 2009Elenco argomenti1 Sterlina Dollaro ai minimi del 20092 L’UE è il principale partner commerciale della Gran Bretagna.2.1 Sembra che il Regno Unito è in procinto di uscire dalla UE, sarà questa insoddisfazione con la moneta unica e le politiche di austerità tedesche che si tradurrà in altri paesi che vogliono uscire dalla UE o alla moneta unica?3 Grecia ancora in crisi L’accordo tra la Gran Bretagna e l’Unione europea, per evitare ...