Home » Risultati per: bitcoin (pagina 3)

Risultati per: bitcoin

Cosa sono i BitCoin ?

E’ adesso possibile fare trading investendo sulla coppia BTC/USD. Un’opportunità molto interessante per i traders che vogliono speculare considerando l’alta volatilità di questa nuova moneta virtuale.



Cos’è un Bitcoin

I BitCoins sono una valuta elettronica virtuale, creati in 2009 da Satoshi Nakatomo. I BitCoin possono essere usati come moneta virtuale ed ecco alcune delle sue caratteristiche:

  • Il BitCoin può essere utilizzato per comprare libri, automobili e tutti i tipi di beni reali
  • i Bitcoins non sono emessi da una banca o un autorità centrale, questo vuol dire che i BitCoin sono utilizzabili direttamente, da qualunque paese, con l’assenza completa d’intermediari.
  • i BitCoins non sono soggetti ad un controllo bancario, ragione per cui non sono soggetti a manipolazione di valore

Quale valore hanno i Bitcoins

In Europa, i BitCoins stanno facendo il loro ingresso in questi ultimi mesi. In Germania alcuni negozi accettano già pagamenti con Bitcoins. Il valore reale dei BitCoins è attualmente in forte crescita. Un anno fa 1 BitCoin valeva pochi dollari, oggi un solo BitCoin vale più di 75 dollari!
Alla fine del 2012, i BitCoins avevano un valore globale di 140 milioni di dollari, dopo 5 mesi il loro valore è arrivato a 1.4 Miliardi di dollari.
I BitCoins sono emessi a un ritmo fissato da calcoli approndonditi, il loro valore totale cresce come una serie geometrica una volta ogni 4 anni, questo processo terminerà quando saranno raggiunti 21 milioni di BitCoins.

Fare trading con BTC

Markets, primo broker autorizzato e regolamentato dalla CySEC, propone ai suoi traders di fare trading sulla coppia Bitcoin/USD.

Markets ha capito che l’importanza dei BitCoin è oggi tale che il ruolo sempre crescente dei Bitcoins sul mercato finanziario non deve e non può essere ignorato.

Markets vi propone di seguire i BitCoin, i grafici e la loro evoluzione per poter investire sui movimenti del valore della nuova moneta virtuale d’eccezione.
Ecco il Grafico del valore dei BitCoins in tempo reale:

Open Trading Network Token per clienti IQoption

Il 2017 può essere ricordato come l’anno della cripto-economy in cui sono nate le basi per una nuova era finanziaria, economica e digitale.

Non tutti hanno ancora capito cosa sta accadendo nel mondo digitale con l’avvento della BlockChain e delle aziende che stanno nascendo. E’ tempo di innovazioni e di grandi opportunità per chi ha una visione aperta sul futuro.

E’ il caso di Open Trading Network che raccoglie in se Wallet, Exchange, criptovalute e Token.

E’ molto probabile che nel 2016-2017 sono nate aziende (ancora sconosciute) ma che nel giro di pochi anni rivoluzioneranno il nostro mondo digitale come:

  • memorizzare dati in sicurezza

  • nuovi metodi di transazioni finanziarie sicure, affidabili, tracciabili o anonime

  • invio e trasmissione di informazioni con grande attenzione ai costi o alla privacy

E’ molto probabile che alcune di queste nuove aziende, fra 2 o 5 anni, saranno molto importanti e conosciute come è successo già nell’era della nascita di internet con Amazon, Microsoft, Apple, Facebook e Google.

E’ molto probabile che alcune di queste aziende che oggi valgono poco, nel futuro avranno un valore 50, 100 o 500 volte quello attuale.

Open trade network

Token, Ico e criptovalute

La prima rivoluzione in atto è già conosciuta con i termini di ICO (leggi QUI), Token e Criptovalute. Ovvero nuovi metodi per raccogliere denaro dagli investitori, investire e crescere e che ragiona al di fuori delle regole attuali (niente controlli da parte di enti come la Consob) e accessibili anche a chi vuole investire solo 100 euro.

In breve possiamo dire che le ICO sono paragonabili alle IPO (ovvero prima offerta ai mercati delle azioni), i Token sono paragonabili alle azioni e le criptovalute sono le nuove monete digitali.

Con le criptovalute è possibile comprare Token, partecipare alle ICO o scambiarle con altre Criptovalute.

Con Open Trading Network (sviluppato dal team di IQoption) è possibile comprare, conservare o scambiare 12 tipologie tra token e criptovalute come:

  • Bitcoin
  • Litecoin
  • Ethereum
  • Omisego
  • Zcash
  • Dash
  • Monero
  • Ripple

E questo mese nascono pure i Token OTN che sono accreditati ai clienti IQoption che fanno trading attivo su criptovalute in proporzione al loro volume di trading. Più si investe e maggiore sarà il numero di token OTN accreditati.

Il vantaggio dei detentori dei token OTN è il loro possibile valore futuro in forte ascesa e la possibilità di utilizzarli per comprare altre criptovalute.

E’ il primo caso in Europa in cui un’azienda finanziaria lancia il proprio progetto di exchange e Token dedicati ai clienti e che può creare valore nel futuro e interagire anche con altri wallet ed exchange.

Infatti è molto probabile che i token OTN saranno scambiabili anche su altri exchange in giro per il mondo finanziario.

Il valore delle criptovalute oggi e futuro

Quello che è successo fino ad oggi è questo: ogni criptovaluta creata ha aumentato il proprio valore in modo esponenziale in pochi mesi / anni… ad esempio il Bitcoin è passato dai 15 dollari ai 5500 dollari.

La cripto-economy ha creato nuovi milionari digitali. La verità è questa… la creazione di un nuovo mercato parallelo di un valore sproporzionato, enorme.

Wallet & Exchange

Un altro nuovo impatto nella vita degli investitori digitali è l’avvento dei wallet dove si possono “memorizzare” in sicurezza tutti i Token e le criptovalute acquistate. Ci sono tanti investitori che stanno acquistando Token e valutando di rivenderli fra qualche anno quando si presume possano avere un alto rendimento.

In parallelo sono nati anche gli Exchange, ovvero servizi privati che permettono di comprare e vendere token e criptovalute e che quindi offrono quotazioni in tempo reale e aggiornate.

A tal fine vi consigliamo di informarvi sui seguenti progetti di Wallet e Exchange di grande rilievo:

Webinar forex gratis da non perdere

La formazione con i webinar forex gratis è utile per tutti. E’ un modo per:

  • confrontarsi
  • apprendere nuovi concetti
  • conoscere traders, relatori e valutare la loro capacità di formazione e di trasmissione di informazioni
  • ottenere offerte e promozioni da parte degli organizzatori (traders o broker)

I webinar forex sono lezioni online (solitamente gratuite) a cui si può accedere tramite link di invito o per effetto di registrazione all’evento. Quindi durante un webinar forex si può vedere lo schermo del relatore, ascoltare e interagire via chat o via microfono. I webinar forex online sono diventati lo strumento formativo più utilizzato negli ultimi anni anche perchè le recenti piattaforme di webinar offrono questo servizio in modo gratuito per chi vuole seguire.

Quindi non confondete i webinar forex con i seminari forex che invece sono riferiti a lezioni dal vivo in aulee formative. In questo caso possono essere eventi gratuiti (come i seminari forex mensili di XM o a pagamento).

I broker forex che ci danno la possibilità di studiare con i webinar forex gratis in Italia e con lezioni di trading di alta qualità sono:

Si tratta di broker con regolamentazioni FCA o europee e di alta affidabilità. Ci sentiamo di dire però che solitamente XM e AvaTrade offrono lezioni tramite trader professionisti esterni che hanno molto interesse a far valutare i loro strumenti (indicatori o expert advisor) e che non hanno interessi particolari nei broker. Gli altri invece solitamente utilizzano dipendenti interni che quindi non sempre riescono a trasmettere contenuti di alta qualità.

webinar forex

Argomenti webinar forex gratis

Leggendo nei siti ufficiali dei broker troviamo l’elenco delle lezioni programmate e vi segnaliamo:

  • XM – Tutti i Giovedì alle ore 19:00 analisi grafica in tempo reale su forex, indici, azioni, bitcoin e materie prime
  • XM – Supertrend, HeikenAshii, Ichimoku (varie lezioni su diversi aspetti), PinBar, Divergenze Prezzi – RSI
  • Avatrade – Autotrading per tutti, Kumo Ichimoku, Ichimoku Completo, Analisi Ciclica

Webinar forex Youtube

Non tutti possono essere online agli orari stabiliti e quindi abbiamo chiesto ai relatori e ai broker come poter rivedere i webinar. Lorenzo Sentino che è uno dei relatori più conosciuti in ambito di webinar forex ci ha consigliato di visionare i video caricati sul suo canale youtube presente QUI: https://www.youtube.com/user/ForexOnlineTrading/featured

In effetti Youtube sta contribuendo tantissimo alla formazione nel trading online perchè riesce a mettere a disposizione dei lettori moltissimi contenuti di qualità e i commenti degli stessi riescono a creare una classifica naturale dei migliori.

Blockchain: cos’è e come funziona

Il Bitcoin ha inaugurato una era: l’era della blockchain e delle criptovalute. Ha fatto registrare un successo straordinario, che lo ha portato ben oltre la soglia dei 5000 dollari a pochi anni dalla sua nascita.


Ma le motivazioni del fenomeno non vanno rintracciate nella discontinuità rispetto alle valute tradizionali e nella capacità di esprimere valori quali l’indipendenza e l’estraneità all’ordine costituito. Un fattore che ne ha decretato il successo è rappresentato dalle garanzie di sicurezza che può offrire. A sua volta, queste derivano da un elemento essenziale nell’economia del Bitcoin: la Blockchain.

Quindi… Cos’è? Come funziona?

Cos’è la Blockchain

Il termine Blockchain richiama il concetto di catena, quindi di oggetto in cui tutti gli elementi sono legati, direttamente o indirettamente gli uni con gli altri. L’idea di base è proprio questa: la Blockchain esiste affinché possa sostenere, quasi come fossero un sol corpo e una unica struttura, tutti gli anelli, che in questo caso sono rappresentati dai fruitori stessi del Bitcoin. La contemporanea presenza di tutti, ma proprio di tutti, è l’unico collante che riesce a tenere unito il sistema.

  • Previsioni Bitcoin
  • Cosa sono le ICO e Token
Il bitcon è destinato a crescere di valore fino a 100.000 euro? ecco cosa dicono i gestori – Leggi qui
Come finanziare i progetti legati alla blockchain e come guadagnare – Leggi qui

Come si traduce questo interessante concetto dal punto di vista tecnico? In parole povere, cos’è veramente una Blockchain? E’ un database che si appoggia alla tecnologia peer-to-peer. Ha due caratteristiche principali. La prima: contiene tutte le transazioni che sono state effettuate dal 2009 a oggi; è la memoria storica o, se preferite, il libro contabile del Bitcoin. La seconda: tutti possono scaricarlo da internet e diventare, in questo modo, un nodo, ossia un anello della catena. Va da sé che chiunque partecipi a una transazione in Bitcoin diventa un nodo contribuendo così alla sicurezza del sistema.

Come funziona la Blockchain

Una volta chiarita la Blockchain si può illustrarne il funzionamento, spiegare perché rappresenta una solida garanzia di sicurezza e parlare dei pro e dei contro.

In estrema sintesi, quando avviene una nuova transazione, essa deve ricevere l’approvazione del 50%+1 dei nodi. Ossia questi devono riconoscerla come plausibile, sicura, regolare. E’ un processo molto singolare in quanto espressione di una altrettanto singolare similitudine: ad autorizzare le transazione di valute tradizionali sono gli istituti bancari, nel modo virtuale del Bitcoin sono i nodi della Blockchain.

Perché la Blockchain è sicura?

Semplice: per forzare illegalmente o irregolarmente una transazione, sarebbe necessario non solo agire sui partecipanti o presupposti partecipanti alla transazione stessa, ma anche sugli altri nodi. E’ come se un hacker per entrare dentro un pc dovesse hackerare tutti gli altri pc del pianeta. Oggettivamente, qualcosa di impossibile (fortunatamente).

Lo strumento della Blockchain può essere replicato in molti ambiti, o almeno in quegli ambiti in cui vi è un qualsiasi scambio di valore potenzialmente attaccabile dai famigerati hacker.

La sicurezza ha però un prezzo: la lentezza. Le procedure di conferma per singola transazione occupano molto tempo, rendendo il Bitcoin una valuta, almeno per ora, non adatta alle microtransazioni. E’ per questo motivo che è stato inventato il Bitcoin Cash, che riduce grandemente il tempo necessario a processare le transazioni.

Cosa sono le ICO e perché sono importanti per il mondo delle criptovalute

ICO è l’acronimo di Initial Coin Offering. Il concetto, e anche il termine a dire il vero, è simile a quello di IPO, Initial Pubbling Offering, molto noto nel contesto azionario. Le similitudini sono numerose. Le aziende che si quotano in borsa lo fanno per essere finanziate, e lo stesso vale per le aziende – anzi i progetti – che intendono finanziarsi attraverso le ICO. Le differenze principali sono due:

  • Le IPO si posizionano all’interno del sistema finanziario internazionale. Le ICO agiscono al di fuori di esso.
  • A seguito delle IPO, vengono rilasciate delle azioni. A seguito delle ICO vengono rilasciati dei token.

Le ICO sono considerate, inoltre, strumenti affini al crowdfunding.

D’altronde si parla di contesti, almeno sulla carta, informali per quanto regolamentati. Si parla, soprattutto, di metodi di acquisizione di un capitale. Alla base delle ICO, infatti, vi sono, più che aziende, dei veri e propri progetti, o almeno delle start up. E qui si giunge all’informazione forse più importante. Le ICO sono utilizzate soprattutto per finanziare progetti di sviluppo delle criptovalute. Lo strumento del token, da questo punto di vista, è quanto mai azzeccato al contesto. Consente, infatti, che il titolare del token, a seguito della sua “donazione” possa godere, in tempi più o meno lunghi, di un ritorno dell’investimento. Una possibilità, questa, che– di default – non riguarda il crowdfunding.
ico criptovalute

Le ICO: uno strumento complesso.

Ecco qualche info più specifica.

Il funzionamento. Una start-up o una qualsiasi realtà che vuole avviare un progetto (anche la creazione da zero di una criptovaluta), decide di puntare sulla ICO per finanziarsi. Viene creato un piano di business, un documento disponibile a tutti i potenziali investitori con tutti i dettagli del caso.

I token. La partecipazione degli investitori viene certificata con il rilascio del token. Nel caso delle criptovalute, acquisire un token vuol dire acquisire, in un prossimo futuro, una quantità prestabilita della futura valuta digitale. E’ l’azienda stessa a decidere la quantità di token disponibili, il costo di ciascun token, la quantità di valuta corrispondente a un token.

Il prezzo da pagare. Se si parla di criptovalute, è possibile partecipare a una ICO solamente mediante l’utilizzo di altre criptovalute. Per acquistare un token, quindi, non è possibile pagarne il prezzo in euro o in dollari. Sono generalmente accettati, invece, ethereum e bitcoin.

I rischi. Ebbene, sono numerosi. In primo luogo, perché quello delle ICO non è un mercato regolamentato, come è invece quello del crowdfunging e, soprattutto, quello azionario (ai quali le ICO fanno riferimento). Il rischio di frode, quindi, è dietro l’angolo.

Alcune offerte presentate come ICO o come Token nascondono tentativi di truffe, scam o schema ponzi da evitare assolutamente. Prima di aderire a qualsiasi tipo di ICO è bene informarsi in modo approfondito.

Per adesso, comunque, non vi è notizia di frodi o progetti falliti in partenza. Il consiglio, comunque, è quello di leggere attentamente il piano di business, analizzarlo con cura in maniera da fiutare in anticipo la eventuale truffe. Sia chiaro, non tutti i progetti si concludono felicemente. Molto spesso chi ha acquistato i toker gode di un ritorno dell’investimento al di sotto delle aspettative (perché magari la nuova valuta, una volta entrata nel mercato, si deprezza). Ciò non toglie che le ICO stiano vivendo un periodo particolarmente positivo.