Home » Guide Trading » didattica-forex-trading » Momentum con filtro media mobile strategie forex

Momentum con filtro media mobile strategie forex

Il momentum è un indicatore forex, presente nella mt4, in linea teorica molto semplice da calcolare e da utilizzare. E’ anche molto utile, dal momento che misura una delle “forze” che influenzano i destini dei trader e incide sulle loro speranze di generare profitto: la volatilità. E’ grazie a essa che gli investitori riescono a incrementare esponenzialmente il proprio capitale; è per colpa di essa che si realizzano le perdite più ingenti nonché impreviste. E’ compito di ogni trader che si rispetti imparare a utilizzare il momentum, dal momento che la volatilità può compromettere anche il più certosino lavoro di analisi tecnica e rendere inefficiente anche la migliore delle strategie forex.

Indicatore momentum: una risorsa per l’analisi tecnica

Va specificato che esistono varie tipologie di momentum che, in definitiva, non è altro che un strumento che misura la variazione di prezzo. Ora, tale misurazione può essere realizzata prendendo in considerazione periodi di tempo diversi e altrettanti diversi espressioni di prezzo. Il momentum più utilizzato, tuttavia, è quello che misura la differenza tra l’ultimo prezzo disponibile e il prezzo rilevato “n” periodi prima. Il valore “n” dipende dalle impostazioni del grafico; se è giornaliero, il prezzo viene rilevato ogni 24 ore.

momentum

Fai trading con il Momentum per le opzioni binarie

La lettura è, in linea teorica, davvero semplice. Se la differenza è alta, a prescindere dal fatto che sia negativa o positiva, vuol dire che è estremamente comprata o estremamente venduta. Ad ogni modo, non è consigliato utilizzare periodi inferiori a 8, poiché la volatilità che solitamente caratterizza i lassi di tempo troppo brevi potrebbe creare falsi segnali. Analogamente, una “n” superiore a 20 è sconsigliata poiché in un lasso di tempo così ampio le eventuali fasi di ipercomprato e ipervenduto tendono a essere esaurite.

Come funziona il momentum

Una volta compreso cosa sia il momentum, rimane da capire come possa essere sfruttato in maniera efficace. Certo, è palese la sua capacità di suggerire – seppure in una forma alquanto approssimativa – le situazioni di ipercomprato e di ipervenduto – ma la sua utilità non si riduce certo a questo.

Un metodo molto utilizzato consiste nel considerare il momentum come se fosse un trend follower, quindi in maniera simile a indicatori forex MACD. In questo caso, si ricava un segnale di acquisto quando la linea del momentum sale; si ricava un segnale di vendita quando la linea scende. Tale metodo, per quanto estremamente facile da mettere in pratica, genera spesso fasi allarmi nei trade a brevissimo termine.

Momentum con Media Mobile sull'indicatore e sui prezzi

Il consiglio è di associare al momentum una media mobile semplice sia sull'indicatore stesso che sul prezzo, che quindi funge da conferma (vedi immagine sopra).

Un sistema forex momentum-media mobile è per definizione più complicato da leggere, sebbene il grado di difficoltà non superi le soglie di guardia. Un esempio: per individuare un trend rialzista è necessario che la linea del momentum e le barre verticali (rappresentazione della media mobile) registrino valori molto alti. Viceversa, se entrambe segnano valori bassi, vicini allo zero, il trend potrebbe essere ribassista. Il condizionale è d’obbligo, dal momento che nemmeno questo metodo spicca per l’estrema affidabilità, a meno che non sia accompagnato da un indicatore più “corposo”.

+500

Dan Aran

Dan è un trader indipendente appassionato di finanza e studio di strategie forex intraday

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Bande di Bollinger: forex e binarie

Tra gli indicatori dell’analisi tecnica, le Bande di Bollinger figurano tra i più apprezzati. Affidabili e semplici da utilizzare, forniscono segnali abbastanza precisi e in grado di orientare in modo pratico le attività del trader. L’indicatore prende il nome dal suo ideatore, John Bollinger, che ha rielaborato il lavoro di un ricercatore incentrato sull’individuazione di fasce di negoziazione attorno al prezzo attuale. Le Bande di Bollinger possono essere utilizzate anche da sole ma diventano realmente ...