Home » trading petrolio » Market mover petrolio: cosa muove il prezzo dell’oro nero

Market mover petrolio: cosa muove il prezzo dell’oro nero

Il petrolio è un asset molto apprezzato dai trader, sia in qualità di sottostante che come bene scambiato direttamente. Dell’oro nero viene apprezzata la leggibilità, la volatilità e in estrema sintesi le opportunità di guadagno. E’ necessario tuttavia conoscere i market mover petrolio per investirci con cognizione di causa, producendo quindi un’analisi funzionale alle esigenze di profitto. Di seguito, una breve lista di ciò che muove realmente il prezzo del petrolio.

Prezzo del petrolio, fattori generici

Un market mover molto importante è la crescita globale. Il collegamento può sembrare vago, generico, ma c’è ed è assodato. Il motivo è intuitivo: se il “mondo” cresce, aumenta anche la domanda di beni, che per essere prodotti necessitano dei derivati del petrolio. Ecco che l’offerta sale e il prezzo con lei. Discorso opposto, ovviamente, in caso di recessione. Non è un caso che il prezzo del petrolio abbia iniziato a scendere proprio con l’inizio della crisi economica.

A incidere sull’oro nero è anche il comportamento di alcuni grandi paesi, la direzione che i governi imprimono alle rispettive economie. Un esempio è dato dalla Cina, che negli ultimi tre anni ha intrapreso un percorso di “occidentalizzazione” finalizzato ad aumentare i consumi interni a discapito della produzione. E’ ovvio che se l’economia cinese produce di meno chieda meno petrolio e, visti i numeri in ballo, la domanda si contragga nel suo complesso.

Petrolio, politica, finanza

Il fattore che forse incide con maggiore forza è la geopolitica, e in particolar modo quella che riguarda i paesi produttori di petrolio (vedi Medioriente). Se è in corso una situazione di conflitto, sia esso armato o sociale, la produzione e gli scambi ne risentono, l’offerta diminuisce e i prezzi si alzano.

Ricordate la benzina a 2 euro del 2011? All’origine c’era la guerra civile in Libia.

Possono essere ascritte alla categoria “geopolitica” anche le negoziazioni per la manipolazione della produzione. Gli accordi OPEC, per esempio, agiscono direttamente sui livelli produttivi, sbilanciando il rapporto offerta-domanda a favore di quest’ultima. L’accordo più recente, che per giunta si attendeva da tempo, è avvenuto a novembre, quando è stato deciso un taglio della produzione a livello locale. Una scelta dolorosa ma necessaria, vista la catastrofica discesa del prezzo dell’oro nero. A pochi mesi di distanza, comunque, i primi risultati sono ben visibili.

Un market mover sui generis, poiché in grado in egual misuro di muovere il prezzo e allo stesso tempo orientare gli investitori, sono i dati sui futures. Questa tipologia di “contratti” hanno un effetto collaterale notevole: forniscono info sulle opinioni che gli operatori economici nutrono rispetto a un asset. Se i grandi operatori economici si muovono nella stessa direzione, e producono futures simili, allora gli investitori si muoveranno di conseguenza, influenzando pesantemente il prezzo dell’oro nero.

Infine, un market mover petrolio presente nel calendario economico è costituito dai dati sulle scorte petrolifere detenute dalle aziende americane. Un dato parziale (gli USA non sono ovviamente l’unico produttore) ma che offre una panoramica sull’andamento dell’offerta.

Dan Aran

Dan è un trader indipendente appassionato di finanza e studio di strategie forex intraday AVVISO: I trading alert, segnali forex e ogni altra indicazione presente in queste pagine non devono essere considerati come consigli di investimento personalizzati ma frutto di libera espressione, studio e analisi degli autori. Non ci si assume responsabilità sulle conseguenze dell'utilizzo delle informazioni presenti.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Scorte Petrolio e riserve oro: come fare trading

Le scorte petrolio e le riserve auree sono tra i dati più importanti da seguire e studiare per chi vuole fare trading online. Petrolio e oro sono due tra gli asset più tradati al mondo con diversi strumenti finanziari come futures, opzioni, cfd, opzioni binarie. Che si tradi nella maniera consueta o se si opti per la speculazione più rischiosa è necessario studiare i dati. Dove trovarli? E’ molto semplice. A diramarli e pubblicarli con una certa ...