Home » News » Legislazione » Le opzioni Binarie sono uno strumento legale?

Le opzioni Binarie sono uno strumento legale?

Una delle domande che spesso gli utenti si pongono consiste nel chiedersi se le opzioni binarie sono legali, cioè se sono un vero e proprio strumento finanziario e quindi se con esse si può operare.

Diciamo che come originariamente accaduto anche con il forex, la mancanza di una specifica regolamentazione ha reso tutto molto confuso e poco chiaro.

Tuttavia, per certo possiamo rispondere di si, ed anzi, proprio di recente, e più precisamente in data 17/09/2010, un parere della Commissione Europea ha stabilito che le opzioni binarie rientrano nella lista degli strumenti finanziari regolati dalla Direttiva 2004/39/CE.

Molte società però, approfittando di un vero e proprio vuoto normativo, hanno iniziato ad offrire servizi di trading sulle opzioni binarie, senza possedere nessuna autorizzazione o licenza, anche perché fino ad oggi poco o nulla era previsto.

Più di recente invece, in data 4 maggio 2012, la Cysec (Cyprus Securities and Exchange Commission), ovvero la commissione cipriota (assimilabile alla Consob italiana) che si occupa di controllare, supervisionare e sorvegliare le società, i titoli quotati in borsa e le transazioni; sulla base delle considerazioni della comunità Europea (Direttiva 2004/39/CE), ha deciso di regolamentare il mercato delle opzioni binarie.

Finalmente sembra che si sia giunti un punto di svolta, inizialmente infatti, il vuoto normativo lasciava spazio a dubbi e perplessità.
Oggi invece, tutte le società che vogliono offrire servizi d’investimento legati alle opzioni binarie, possono (sarebbe meglio dire devono) richiedere l’autorizzazione al CySEC per ottenere la licenza CIF (Commission for a Cyprus Investment Firm) come società d’investimento.

Dovranno tra l’altro rispettare le disposizioni individuabili dalla sopra accennata Direttiva 2004/39/CE, meglio conosciuta dai traders ed esperti del settore come MiFID (Markets in Financial Instruments Directive).

Questo è infatti un momento frenetico, molte società proprietarie di piattaforme di opzioni binarie, si stanno apprestando a richiedere la licenza CIF per poter operare in regola in tutto il territorio europeo.
Le società già in regola come intermediari finanziari (perché in possesso della licenza) che offrono altri servizi finanziari, devono comunicare al CySEC l’intenzione di fornire anche le opzioni binarie.

Ben presto dunque, la CySEC stilerà una lista di broker autorizzati ad offrire opzioni binarie in modo legale ed autorizzato in tutta Europa, e quindi anche in Italia. Appena possibile, sarà nostra premura fornirvi un elenco dei broker certificati CySEC.

Antonio

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Ferrari crolla in borsa: comprare azioni Ferrari?

Nel 2015 il titolo Ferrari Race è stato quotato in america e oggi si ripropone anche sulla borsa italiana. La sfortuna ha voluto che i forti ribassi asiatici hanno influenzato negativamente anche le borse europee e quindi anche il titolo di Ferrari alla borsa italiana ne risente con una forte volatilità che ha fatto oscillare i prezzi dai 43 euro iniziali fino a 41,50 euro di minimo e 43,68 euro di massimo attuale (ore 15:30). ...