Home » Guide Trading » Conto opzioni binarie in valute estere

Conto opzioni binarie in valute estere

La domanda che alcuni si pongono è: Posso aprire un conto con un broker di opzioni binarie in valute estere, e quindi diverse dall’euro?
La risposta è si!

In realtà, le valute generalmente accettate, oltre all’euro, sono il dollaro e la sterlina inglese.
Euro, dollaro e sterlina sono le tre principali valute occidentali.

Per il broker è indipendente che il cliente apra il conto in una di queste tre valute, mentre invece per il cliente potrebbe fare la differenza.

Ad esempio, uno dei motivi per aprire il conto in dollari invece che in euro è perché si possiede un capitale in dollari, oppure perché si ritiene che sia meglio ottenere dei profitti in dollari, così da creare un capitale in valuta straniera.

Inoltre, creare un conto in dollari potrebbe essere conveniente per coloro che non dispongono di grosse somme, così da ridurre il capitale da investire sul singolo trade.
Infatti, quasi tutti i broker hanno come trade minimo il prezzo di 24-25 euro/dollaro/sterlina.

Questo vuol dire che chi ha il conto in euro dovrà investire sul singolo trade l’importo minimo di 24-25 euro, mentre chi invece ha il conto in dollari dovrà investire 24-25$ che equivalgono ad una somma inferiore a 24 euro.
Più precisamente, stando alle quotazioni del giorno in cui scriviamo, il cambio euro dollaro è di circa 1,23 dollari per euro.

25 dollari equivalgono a circa 20 euro al cambio di 1,23.

Questa differenza potrebbe rivelarsi fondamentale per i trader che non dispongono di grossi capitali e che vogliono rischiare sul singolo trade una somma minore.

D’altra parte, il cambio incide anche sui depositi, infatti, normalmente per aprire un conto con un broker di opzioni binarie è richiesto un deposito minimo di 200 euro/dollari.

Aprire il conto in dollari significa versare un minimo di 200 dollari, ovvero circa 160 euro (anche in questo caso secondo il tasso di cambio del momento in cui scriviamo) e non 200 euro che sarebbe il deposito minimo per aprire il conto in euro.

Attenzione però, perché dopo aver aperto il conto in una certa valuta, nessun broker vi consentirà di poterla cambiare in seguito. Una volta che si sceglie la valuta, quella deve rimanere, altrimenti bisogna cambiare broker.

Antonio

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Markets.com tools strumenti utili per il trading

Markets lancia 3 tools strumenti utili è si dimostra ancora una volta uno dei broker più apprezzati in virtù della capacità di rispondere positivamente alle esigenze dei clienti. Ne è dimostrazione la continua proposizione di nuovi strumenti, l’aggiornamento costante e marcatamente orientato alla soddisfazione dei trader. Di recente, per esempio, Markets.com ha implementato l’offerta per i clienti italiani con tre nuovi strumenti. Ecco quali. Trend dei Trader La funzione Trend dei Trader consente a questi ultimi ...