Home » Guide Trading » Come gestire un investimento nel forex

Come gestire un investimento nel forex

Forex trading

Il mercato forex è uno dei mercati più redditizi al mondo, con oltre 4 trilioni di dollari scambiati giornalmente il mercato forex risulta, oltre che estremamente volatile, anche ricco di occasioni di trading che, se sfruttate bene, possono offrire al trader enormi profitti.

La prima regola da rispettare se si vuole sopravvivere in questo mercato è seguire la tendenza senza mai commettere l’errore di prevederla. Questo significa che dobbiamo soltanto assicurarci di investire nella fase iniziale della formazione di una tendenza, al fine di coglierne poi tutta l’estensione.

Gestire un investimento dopo averlo fatto non è cosa semplice, in questa fase si commettono la maggior parte degli errori che pregiudicano poi l’esito stesso dell’investimento, vediamo quindi come fare per gestire al meglio un investimento nel mercato forex e in generale in qualsiasi altro mercato.

REGOLE PER GESTIRE AL MEGLIO UN INVESTIMENTO

Hai aperto una posizione sul mercato seguendo, come dicevamo prima, una tendenza di prezzo. In questa fase comincia la pressione psicologica del trader, ossia, si inizia a pensare: sto guadagnando, chiudo e porto a casa i guadagni o aspetto per vedere se guadagno di più? Una domanda che lascia perplessi molti trader e che spinge i più a commettere degli errori di valutazione. Dobbiamo ricordarci una regola semplice semplice ma estremamente efficace: una tendenza è valida sino a che non si hanno chiari segnali della sua inversione. A questo punto, se abbiamo investito seguendo una tendenza, non vi è alcun motivo logico di supporre ingiustificatamente che tale tendenza si stia invertendo.

Per evitare di perdere però quanto guadagnato risulta utile impostare uno stop loss, letteralmente uno stop alle perdite, che ci consenta di chiudere in automatico il nostro investimento non appena questo ci faccia perdere una certa percentuale del capitale investito, percentuale che deve, ricorda sempre, essere superiore a quella della media delle oscillazioni del mercato su cui investi. Lo stop loss va però aggiornato in modo da evitare che il tuo guadagno venga perso a causa di un movimento di controtendenza improvviso. Utilizza sempre uno stop loss dinamico e ricorda di non esporre il tuo capitale ad un rischio elevato, mantieniti mediamente su una percentuale del 5%.

Antonio

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Fare trading con le medie mobili: tre approcci

L’analisi tecnica è quella disciplina che consente al trader di trarre orientamenti dallo studio del mercato attraverso strumenti come le medie mobili. L’ingrediente fondamentale è dato dagli indicatori, che sono modelli di natura prettamente statistica in grado di fornire segnali, ossia informazioni circa il futuro (immediato o meno che sia) del mercato. Un indicatore sui generis ma molto apprezzato risponde al nome di media mobile. Fare trading con le medie mobili vuol dire andare sul ...