Home » Guide Trading » Come fare scalping intraday sfruttando le fasi laterali

Come fare scalping intraday sfruttando le fasi laterali

Lo scalping è quella tipologia di trading che ti permette di sfruttare i movimenti di prezzo che avvengono in intervalli di tempo molto ristretti che vanno da pochissimi minuti ( talvolta anche pochissimi secondi ) ad un quarto d’ora circa. Questo tipo di attività risulta essere alquanto redditizia perché sfrutta occasioni di trading che si verificano più volte durante il corso della giornata. Le migliori strategie di scalping intraday sono quelle trend-following ( che seguono il trend ) che si basano sui breakout.

I breakout sono essenzialmente delle rotture di supporti o resistenze che definiscono nel caso specifico delle fasi di congestione laterale, ossia, delle fasi in cui il prezzo non assume una direzione precisa, ma risulta muoversi orizzontalmente o quasi. La fase di congestione laterale è sempre caratterizzata, appena finisce, da un movimento direzionale più o meno forte che va appunto sfruttato.

CARATTERISTICHE DELLA FASE LATERALE 

Per avere le probabilità a favore dobbiamo cercare di identificare fasi laterali che hanno determinate caratteristiche quali:

  • Prezzo che definisce un movimento orizzontale
  • Contrazione di volatilità

La contrazione di volatilità è una diminuzione delle oscillazioni in termini di ampiezza, tale caratteristica è propria delle fasi laterali che sviluppano poi dei movimenti direzionali ben precisi.

Scalping

L’immagine che vedi rappresenta il prezzo del dollaro/yen, come si nota, dopo una fase di congestione laterale durata circa due ore, si ha un breakout rialzista abbastanza deciso. Tale breakout consente allo scalper di poter sfruttare il movimento rialzista che ne deriva lucrando anche somme di denaro considerevoli.

Antonio

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Fare trading con le medie mobili: tre approcci

L’analisi tecnica è quella disciplina che consente al trader di trarre orientamenti dallo studio del mercato attraverso strumenti come le medie mobili. L’ingrediente fondamentale è dato dagli indicatori, che sono modelli di natura prettamente statistica in grado di fornire segnali, ossia informazioni circa il futuro (immediato o meno che sia) del mercato. Un indicatore sui generis ma molto apprezzato risponde al nome di media mobile. Fare trading con le medie mobili vuol dire andare sul ...