Home » Strategie trading

Strategie trading

Fare trading gratis con i tornei IQoption e XM

Alcuni broker hanno introdotto nella loro offerta i tornei per fare trading gratis. Un modo per strizzare l’occhio alla community ma anche per consentire agli utenti di avvicinarsi al mondo finanziario e fare trading gratis.

Sono gratis? Fare trading gratis con i tornei è possibile?

La gratuità completa, a dire il vero, è rara anche in questi casi ma per rispondere con precisione alla domanda è possibile fare riferimento ai due broker più famosi in quanto a tornei: IQoption e XM01

Tornei IQoption: una offerta molto ricca

IQoption è un broker opzioni binarie. E’ famoso per l’accessibilità della sua piattaforma browser e per le condizioni economiche vantaggiose. E’ conosciuta, tuttavia, anche per l’offerta di tornei, che è la più completa in assoluto. IQoption organizza tornei con una frequenza sostenuta. Non solo, sono anche ben differenziati in quanto a regole, requisiti e premi.

E’ possibile fare trading gratis con i tornei IQoption? La risposta è: a volte. Alcuni tornei, infatti, non prevedono una quota di partecipazione.

Il riferimento è al torneo IQ Satellite, che viene organizzato regolarmente. Dura un’ora e il montepremi è di 100 dollari. Questi ultimi, è bene specificarlo, sono soldi “virtuali”, in quanto spendibili esclusivamente per l’iscrizione a tornei più grandi.

Proprio i “tornei grandi” rappresentano il fulcro dell’offerta di contest predisposta da IQoption. Un esempio calzante è il 72 Hours, che dura appunto tre giorni. Il montepremi è di 5.000 dollari. La quota di partecipazione è di soli 2 dollari. Si contano, mediamente, due migliaia di partecipanti per edizione. Il regolamento prevede l’assegnazione a ciascun trader di uno speciale conto torneo da 100 dollari. Vince chi, alla scadenza della competizione, ha raccolto il guadagno più alto. E’ possibile ricaricare il proprio conto durante il torneo.

Tornei XM: un montepremi di 1 milione di dollari

I tornei XM sono gratuiti. E’ sufficiente, una volta iscritti al broker, creare un profilo esclusivamente dedicato al torneo. In verità, si tratta di un vero e proprio campionato, che prevede varie eliminatorie.

Concorso forex XM.com

Campionato forex di XM.com

Il campionato si articola in 10 round, a cui segue in genere una semifinale e una finale. Ciascuno dei round inizia il primo mercoledì di ogni mese e si conclude il primo mercoledì del mese seguente. L’orario, in entrambi i casi, è fissato alle ore 12 (fuso orario GMT +2). La semifinale dura mediamente una settimana, ma l’ora e le date cambiano da campionato a campionato. La finale, infine, dura un giorno e inizia – nella maggior parte dei casi – alle ore 8 e si conclude alle ore 20 del giorno seguente (fuso orario GMT +7).

Il regolamento, proprio come i tornei di IQoption, è semplice: vince chi ha guadagnato di più. Il montepremi è solitamente di 50.000 euro. XM si riserva di decidere il “parco titoli” disponibili ai partecipanti. L’obiettivo è rendere la competizione la più omogenea possibile, offrendo agli utenti le medesime possibilità. I requisiti principali sono la maggiore età e il possesso di un conto reale già convalidato.

I migliori asset trading Opzioni Binarie

Il trading opzioni binarie è solo all’apparenza semplice e banale.

Il meccanismo – appunto – binario non toglie nulla alla varietà e, anzi, pone in essere un gran numero di approcci e strategie. I trader, quindi, hanno un margine di azione elevato e sono chiamati a compiere le scelte. Devono, per esempio, scegliere i migliori asset trading opzioni binarie.

Quali sono i migliori asset trading opzioni binarie? Ogni investitore è diverso e ha le sue preferenze, ma è bene ricordare quali sono i tre asset più diffusi in assoluto.

Asset trading opzioni binarie: 3 buone idee

  • Euro-dollaro. Il mercato valutario è tra i più frequentati in assoluto, specie se consideriamo le attività “collaterali” e che non rientrano nella categoria “Forex”. In questo contesto, a fare la parte del leone è il cambio euro-dollaro. Estremamente liquido, muove ogni giorno una cifra superiore all’intero debito pubblico italiano. E’ anche molto leggibile: riguarda da vicino le due economie più grandi del pianeta, è oggetto per tanto di analisi e stime, specie in riferimento ai market mover.
  • Petrolio. Non è necessario dire nulla sull’importanza dell’oro nero per l’economia mondiale. Oltre a essere una risorsa dal punto di vista produttivo, è uno dei migliori asset per i trader online. Il motivo? La grande leggibilità, determinata da un legame molto saldo con elementi di natura meramente economica (domanda e offerta), immediatamente consultabili.
  • Oro. Il metallo giallo è il classico bene rifugio. E’ apprezzato, dal punto di vista del trading, per la sua grande volatilità. Sono molti, infatti, i fattori che lo influenzano. Questi non si limitano a elementi di macro e microeconomia ma sfociano anche nella sfera sociale e politica. Un esempio? Quando il panorama globale è nel caos, l’oro quasi sempre sale. Questo dona, come già anticipato, da un lato volatilità e dall’altro una grande leggibilità.

asset trading opzioni binarie

Scadenze e timeframe

Euro-dollaro, oro e petrolio rappresentano 3 asset trading opzioni binarie molto utilizzati ma non sono certo gli unici in grado di offrire opportunità. A prescindere dall’asset scelto, però, è obbligatorio prendere decisioni di ordine “temporale”. In particolare, è necessario stabilire la scadenza delle opzioni binarie e il time frame da utilizzare nelle attività di analisi.

Possono sembrare due decisioni scollegate eppure dall’una dipende l’altra. Se il time frame cambia è troppo ampio, per esempio, il trader rischia di non rilevare elementi fondamentali a breve termine, necessarie in caso di scadenza imminente. Questo elenco è utile a chiarire la corrispondenza tra scadenze e time frame.

  • Scadenze da 60 secondi a 2-5 minuti; Time Frame 1-5 minuti
  • Scadenze da 5 minuti a 15 minuti; Time Frame 5-15 minuti
  • Scadenze fino a 30 minuti; Time Frame 15-30 minuti
  • Scadenze fino a 1 ora; Time Frame 30-60 minuti
  • Scadenze da 2 a 4 ore; Time Frame 1-4 ore
  • Scadenze superiori a 4 ore; Time Frame 4-24 ore
  • Scadenze a un giorno; Time Frame 1-7 giorni

Scalping e risk management: 4 consigli utili

Lo scalping è uno stile di trading che consiste nell’aprire e chiudere velocemente i trades per ottenere numerosi piccoli guadagni. Molti trader la utilizzano anche perchè sono amanti dell’adrenalina prodotta dalla pressione e dalle sfide che quotidianamente pone in essere.

Offre opportunità di rilievo ma espone il trader ad alcuni rischi. Obbliga, per esempio, a mettere in campo un approccio al risk management del tutto diverso. Il legame tra scalping e risk management deve essere più forte che mai e dettato prima di tutto dal buon senso. Alcuni consigli tecnici, tuttavia, possono risultare utili agli aspiranti scalper.

Lo scalping: opportunità e rischi

Quando si parla di scalping e risk management, non ci si può esimere dall’analizzare i vantaggi e gli svantaggi di questa pratica. Tecnicamente, consiste nell’apertura e nella chiusura di posizioni a un ritmo superiore al normale. Lo scalper piazza più trade nell’arco di una stessa giornata, in alcuni casi si contano più trade nell’arco di un’ora.

scalping

                                                                            Ricevi il TrendGT gratis – scrivi a admin@guidatrading.com

Il vantaggio principale risiede nella possibilità di generare un numero di guadagni superiori alla media. Se presi singolarmente, questi saranno di entità ridotta. In aggregato, saranno piuttosto ingenti.

Ciò nella migliore delle ipotesi. Lo scalping, infatti, è un approccio che comporta stress, in grado di generare una pressione ai limiti del sostenibile. Lo spazio decisionale si restringe, si ha meno tempo per produrre delle decisioni. L’operatività acquisisce importanza a discapito della strategia e non è escluso il ricorso all’improvvisazione.

Il risk management nello scalping: posizionare gli stop loss

Alla luce di questi pericoli, il risk management va ripensato. Sia chiaro, fare scalping e risk management vuol dire seguire le regole classiche della disciplina, che trovano negli stop loss il punto di riferimento principale, ma è in dubbio che la ristrettezza dell’orizzonte temporale ponga in essere dinamiche sui generis.

Di seguito, 4 consigli riguardanti il posizionamento degli stop loss e la gestione del rischio nella prospettiva dello scalping.

  1. Individuare supporti e resistenze. Da questo punto di vista, non si segnalano differenze rispetto al risk management propriamente detto. Il trader deve individuare supporti e resistenze e porli a riferimento nella fase di posizionamento degli stop. Gli strumenti di analisi tecnica per farlo abbondano. L’unica raccomandazione è, in caso di scalping, di utilizzare time frame circoscritti e operanti in una prospettiva intra-day. Se si acquista, lo stop loss verrà posizionato in corrispondenza di un supporto. Se si vende, verrà posizionato in corrispondenza di una resistenza.
  2. Stop loss pari al conto. In questo caso il trader decide di depositare una piccola somma sul conto trading (pari al suo rischio in termini di stop loss) e di rischiare tutto. Quindi lo stop loss è rappresentato dal deposito sul conto. Non applica stop sulle singole posizioni. Ad esempio se normalmente su un conto di 10.000 inserisce stop di 200 euro allora utilizzerà un conto da 200 euro che rischia al 100%.
  3. Seguire la regola dell’1%. Molto banalmente, ogni trade non deve impiegare più dell’1% del proprio capitale. In genere, se il trading è multiday, il limite è posto al 2 o al 5%. In questo caso, viste dinamiche dello scalping, è bene non superare il punto di percentuale.
  4. Seguire la regola del 5%. Secondo questa regola, nell’arco di una giornata lo scalper non dovrebbe rischiare più del 5% del suo capitale. Ciò significa fare una stima dell’eventuale perdita in caso di fallimento di un trade, ripetere il procedimento per tutto i trade della giornata e sommare. Se la perdita stimata complessiva supera il ventesimo del capitale, allora si parla di approccio rischioso (e quindi da evitare).

Scalping nel trading automatico o manuale?

Un’altro importante elemento che incide sulle strategie di scalping online è l’utilizzo o meno di software, indicatori o expert advisor che permettono di fare trading automatico o semi-automatico.

Lo scalper deve valutare numerosi tipi di ingressi a mercato e la fretta o l’imprecisione del timing di ingresso (o di uscita) può determinare un incremento di profitti o perdite. Ecco perchè spesso ci si affida a expert advisor nati per lo scalping. Tuttavia noi di Guidatrading siamo dell’idea che non è possibile automatizzare al 100% tali tipi di strategie ma sarà necessario sempre un intervento umano. Ecco perchè siamo favorevoli ad un utilizzo “intelligente” degli expert advisor che possano aiutare lo scalper solo in alcuni fasi (aperture, gestione o chiusura dei trades).

Scalping forex e opzioni binarie?


Senza ombra di dubbio lo scalping è nato nel forex trading perchè la volatilità e la leva finanziaria hanno reso questa strategia accessibile a tutti. Ma non dimentichiamoci che è possibile fare scalping anche su altri mercati come nel trading di azioni, indici o materie prime.

Anche per le opzioni binarie con scadenze 60 secondi o 5 minuti si è diffusa la strategia di scalping. In effetti ci sono numerose similitudini. Invece di piazzare un take profit stretto si va a valutare un uscita a scadenza dopo 60 secondi. Lo scalping con le opzioni binarie permette di conoscere il rischio (pari al singolo investimento deciso dal trader) e il potenziale guadagno (circa l’80% dell’investimento).

Bande di Bollinger: forex e binarie

Tra gli indicatori dell’analisi tecnica, le Bande di Bollinger figurano tra i più apprezzati. Affidabili e semplici da utilizzare, forniscono segnali abbastanza precisi e in grado di orientare in modo pratico le attività del trader. L’indicatore prende il nome dal suo ideatore, John Bollinger, che ha rielaborato il lavoro di un ricercatore incentrato sull’individuazione di fasce di negoziazione attorno al prezzo attuale. Le Bande di Bollinger possono essere utilizzate anche da sole ma diventano realmente efficaci in associazione con altri indicatori come il MACD e lo stocastico.

  1. Strategia Bande di Bollinger + RSI
  2. Strategia Bande di Bollinger + Stocastico

Indicatore: cosa sono le Bande di Bollinger

Le Bande di Bollinger vengono rappresentate nel grafico ponendo in essere una media mobile, a cui va applicata una certa deviazione standard. Nello specifico, la fascia superiore avrà come estremi la linea frutto della deviazione standard positiva e una media mobile semplice; la fascia inferiore avrà come estremi la stessa media mobile e una linea ricavata dalla deviazione standard negativa.

Fai trading con le bande di bollinger e le opzioni binarie

Il trader riceve un segnale ogni qualvolta che il prezzo interagisce con una di queste fasce. Meritevoli di interesse, in particolare, sono i movimenti di prezzi che si muovono al di fuori di queste bande. Se il prezzo si muove al di sopra della banda superiore, se ne trae un segnale di ipercomprato. Se il prezzo si muove al di sotto, se ne tra un segnale di ipervenduto.

Le opportunità maggiori si celano proprio in questi due casi, quindi occorre prestare attenzione alle situazioni di ipercomprato e ipervenduto.

Strategia Bande di Bollinger: qualche consiglio

Le Bande di Bollinger rivelano la loro efficacia, anche in associazione a nessun altro indicatore, soprattutto per il trading a breve termine. A determinare “l’orizzonte temporale” dell’indicatore, quindi la sua validità per breve o il medio termine, sono alcuni parametri quali il numero dei periodi della media mobile e la deviazione standard.

Se si adotta un approccio caratterizzato da un orizzonte ristretto, è bene scegliere una media mobile a 20 periodi e una regolare la deviazione standard a 1.4.

Se invece si intende mettere in campo un approccio più riflessivo è bene sia allargare la deviazione standard che aumentare il numero dei periodi. In generale, è sconsigliato andare oltre il centinaio.

Le Bande di Bollinger, una volta rappresentate nel grafico, sono in grado di offrire numerosi spunti di analisi. La parte superiore delle fasce – quella definita dalla deviazione standard – può essere considerata una resistenza dinamica. Analogamente, la parte inferiore può essere intesa come un supporto dinamico.

Un restringimento delle bande indica un periodo di volatilità, dunque in grado di offrire nuove opportunità. Infine, se il prezzo segue fedelmente la banda inferiore, si assiste a una fase di debolezza del mercato; se il prezzo segue la banda superiore, è in corso una fase di forza del mercato.

Bollinger opzioni binarie indicatore

Per chi ama il trading opzioni binarie vi segnaliamo un interessante indicatore basato sulle bande di bollinger (con anche filtri come RSI e Stocastico) che sta dimostrando una discreta affidabilità. L'indicatore si chiama Bollinger Binary ed è in vendita al prezzo di 29 euro (aggiungendo in omaggio il TrendGT indicator) mandando una richiesta a admin@guidatrading.com

Lo stesso indicatore è gratis (assieme al TrendGT) per coloro che decideranno di aprire un nuovo conto trading opzioni binarie con uno dei broker partner in elenco e con un deposito minimo di 100 euro:

BrokerDepositoInvestimentoRendimentoVisita
iqoption Minimo 10 € 1 € fino al 92%* Conto Demo Gratis
*rendimento in caso di previsione corretta
iqoption
Opinioni e Recensione
Minimo 250 € € 24 fino all'89% 24option broker
(*Avviso di rischio: il vostro capitale potrebbe essere a rischio)
Opinioni e Recensione
banc de swiss Minimo 100 € € 1 fino all'82% BDS broker
(*Avviso di rischio: il vostro capitale potrebbe essere a rischio)
Opinioni e Recensione
broker bitcoin Deposita e fai trading di bitcoin Trading bitcoin e altre crypo valute informazioni non presenti bitcoin
(*Avviso di rischio: il vostro capitale potrebbe essere a rischio)

Strategia griglia forex in tempo reale

Ecco una strategia griglia forex a lotti fissi su un conto demo per valutare le performance che si possono generare nel tempo. E’ un esperimento che il team di Guidatrading.com vuole rendere pubblico al fine di coinvolgere i lettori del sito per ottenere feedback, suggerimenti e consigli.

La strategia forex a griglia è stata impostata sulle seguenti coppie forex:

Qui invece il conto Reale (era stato usato in precedenza per un Copy andato male e ora ripreso con la nuova strategia):

Strategi griglia forex: cosa sono

Si tratta di strategie forex che prevedono di effettuare una serie di ingressi a mercato nella stessa direzione ma con distanze fisse o variabili tra gli ordini (appunto la griglia). Ci sono numerose varianti presenti nel web come:

  • griglie contro trend
  • griglie in trend
  • griglie a lotti fissi
  • griglie a martingala (o altre forme di incremento dei lotti in caso di trend a sfavore)

e si possono differenziare anche su altri aspetti come:

  • segnali forex di ingresso e uscita
  • money e risk management
  • utilizzo o meno di stop loss e take profit o di forme di trailing stop

Le griglie forex a martingala (o che prevedono un incremento dei lotti quando il trend è sfavorevole) sono le più comuni nel web ma anche le più pericolose e spesso destinate a perdere e bruciare i deposito. Ci sono diversi esempi di queste griglie a martingala anche su MQL5.com. Noi preferiamo evitare le martingale.

Se vuoi provare a comprare e vendere sul forex per guadagnare con il trading online ti consigliamo di iniziare con uno dei bonus forex gratis senza deposito obbligatorio che sono elencati qui:

  • plus500-logo-2014-trading-forex-cfd Plus500 per iniziare con il trading di azioni
  • logo-small-xm XM con 25 euro gratis per iniziare sul forex con i conti micro
  • markets_logo  Markets con 25 euro gratis per fare trading azioni
  • iqoption-broker-scalping-opzioni-binarieIQoption per il trading con le opzioni binarie (anche con conto demo gratis) oppure con depositi a partire da 10 euro

La strategia griglia forex di Guidatrading.com

Strategia forex a Griglia

Guidatrading ha deciso di sviluppare una propria griglia e sta iniziando un processo di studio e analisi dei difetti e del rischio del sistema al fine di poterlo correggere e sviluppare nel tempo un sistema stabile e performante. Non abbiamo scelto nessuna griglia a piramide forex e nessuna griglia matematica forex ma un ea a griglia realizzato da zero dal nostro team.

Le prime decisioni ci hanno condotto alla scelta di una griglia a lotti fissi e un’attivazione manuale degli stop loss o eventuali take profit.

Settaggi strategia griglia forex Guidatrading.com

  • lotti fissi (no martingala)
  • 6 coppie correlate (positivamente e negativamente)
  • griglie in trene e contro trend
  • controllo profitto totale
  • stop loss manuali
  • sistema semi-automatico con interventi manuali ogni Venerdì

t_logoOgni settimana decideremo le modifiche da apportare per migliorare e rendere più stabile il sistema.

Canale Telegram GuidaTrading

Al fine di tenervi aggiornati sui risultati di questo sistema abbiamo appena lanciato un Canale Telegram Gratuito che potete raggiungere da qui: https://telegram.me/guidatrading

Aggiornamento del 15 Dicembre 2016

Abbiamo chiuso numerose perdite per via del petrolio UK e USA che non ha lavorato come speravamo. Adesso abbiamo resettato il tutto per ripartire con le nuove impostazioni.

Aggiornamento del 18 Novembre 2016

Il conto reale sta andando molto bene (+96% a Novembre) e abbiamo recuperato tutto quello che il precedente copy ci aveva fatto perdere. La griglia è ben impostata e ci prospetta un roseo futuro. La demo replica molto bene ma abbiamo ancora in sofferenza le posizioni sul petrolio che dobbiamo decidere di chiudere al più presto per attivare la nuova versione dell’expert advisor.

Aggiornamento del 4 Novembre 2016

Il sistema continua ad essere molto stabile nella parte forex. Nel trading petrolio Brent e WTI invece ha creato DD (è attualmente esposto in buy) e abbiamo bisogno di resettarlo con nuove impostazioni che possano lavorare con le correlazioni sia in buy che in sell. La fase di test serve anche per questo… per comprendere gli errori e proseguire!

Aggiornamento del 25 Ottobre 2016

Oggi abbiamo creato una nuova versione dell’expert che considera anche le correlazioni tra coppie di valute, indici e materie prime. Per adesso lo abbiamo appena attivato sul WTI vs Brent. Vi aggiorneremo sui risultati.

Aggiornamento del 21 Ottobre 2016

La strategia griglia forex continua a mantenere le promesse. Il profitto totale incassato è salito a +263 euro e il DD attuale è di circa -60 euro.

detailedstatement

Aggiornamento del 14 Ottobre 2016

griglia

Sul canale telegram abbiamo pubblicato lo storico completo da quando abbiamo lanciato la strategia a griglia forex. Da notare che abbiamo subito il crollo della sterlina contro dollaro e l’abbiamo completamente ammortizzato. Il profitto incassato è di +167 euro e le posizioni aperte sono a -19 euro circa.