Home » Strategie Opzioni » trading 60 secondi

trading 60 secondi

I migliori asset trading Opzioni Binarie

Il trading opzioni binarie è solo all’apparenza semplice e banale.

Il meccanismo – appunto – binario non toglie nulla alla varietà e, anzi, pone in essere un gran numero di approcci e strategie. I trader, quindi, hanno un margine di azione elevato e sono chiamati a compiere le scelte. Devono, per esempio, scegliere i migliori asset trading opzioni binarie.

Quali sono i migliori asset trading opzioni binarie? Ogni investitore è diverso e ha le sue preferenze, ma è bene ricordare quali sono i tre asset più diffusi in assoluto.

Asset trading opzioni binarie: 3 buone idee

  • Euro-dollaro. Il mercato valutario è tra i più frequentati in assoluto, specie se consideriamo le attività “collaterali” e che non rientrano nella categoria “Forex”. In questo contesto, a fare la parte del leone è il cambio euro-dollaro. Estremamente liquido, muove ogni giorno una cifra superiore all’intero debito pubblico italiano. E’ anche molto leggibile: riguarda da vicino le due economie più grandi del pianeta, è oggetto per tanto di analisi e stime, specie in riferimento ai market mover.
  • Petrolio. Non è necessario dire nulla sull’importanza dell’oro nero per l’economia mondiale. Oltre a essere una risorsa dal punto di vista produttivo, è uno dei migliori asset per i trader online. Il motivo? La grande leggibilità, determinata da un legame molto saldo con elementi di natura meramente economica (domanda e offerta), immediatamente consultabili.
  • Oro. Il metallo giallo è il classico bene rifugio. E’ apprezzato, dal punto di vista del trading, per la sua grande volatilità. Sono molti, infatti, i fattori che lo influenzano. Questi non si limitano a elementi di macro e microeconomia ma sfociano anche nella sfera sociale e politica. Un esempio? Quando il panorama globale è nel caos, l’oro quasi sempre sale. Questo dona, come già anticipato, da un lato volatilità e dall’altro una grande leggibilità.

asset trading opzioni binarie

Scadenze e timeframe

Euro-dollaro, oro e petrolio rappresentano 3 asset trading opzioni binarie molto utilizzati ma non sono certo gli unici in grado di offrire opportunità. A prescindere dall’asset scelto, però, è obbligatorio prendere decisioni di ordine “temporale”. In particolare, è necessario stabilire la scadenza delle opzioni binarie e il time frame da utilizzare nelle attività di analisi.

Possono sembrare due decisioni scollegate eppure dall’una dipende l’altra. Se il time frame cambia è troppo ampio, per esempio, il trader rischia di non rilevare elementi fondamentali a breve termine, necessarie in caso di scadenza imminente. Questo elenco è utile a chiarire la corrispondenza tra scadenze e time frame.

  • Scadenze da 60 secondi a 2-5 minuti; Time Frame 1-5 minuti
  • Scadenze da 5 minuti a 15 minuti; Time Frame 5-15 minuti
  • Scadenze fino a 30 minuti; Time Frame 15-30 minuti
  • Scadenze fino a 1 ora; Time Frame 30-60 minuti
  • Scadenze da 2 a 4 ore; Time Frame 1-4 ore
  • Scadenze superiori a 4 ore; Time Frame 4-24 ore
  • Scadenze a un giorno; Time Frame 1-7 giorni

Scalping opzioni binarie e Forex: differenze

Sono numerose le strategie forex e di scalping che il trader può attuare per guadagnare. Alcune sono relativamente semplici e possono essere prese in considerazione anche dai principianti. Altre, invece, sono patrimonio esclusivo degli esperti. Tra queste spicca lo scalping, che può essere definito come un approccio o una visione dell’attività di investimento, più che una vera e propria strategia di trading. Si contrappone nettamente al trend following, che è poi l’alternativa più utilizzata dai trader. Una domanda, a prescindere dalle caratteristiche di questo approccio-strategia, sorge spontanea.
scalping opzioni binarie

E’ meglio fare scalping con le opzioni binarie o con il Forex?

Cos’è lo scalping

Per scalping si intende quella strategia di trading sul forex o su indici, o per meglio dire quell’approccio, che si basa su un orizzonte temporale molto breve, nell’ordine di un paio di minuti al massimo. Gli “scalper” cercano di accumulare utili di piccola entità ma numerosi, in modo che a fine giornata il guadagno sia ingente. Da un punto di vista teorico, tale modus operandi è più redditizio rispetto agli altri. Dal punto di vista pratico, il trader si deve scontrare con alcuni svantaggi.

  • In primo luogo, l’utente è costretto a sopportare un carico di stress molto pesante: lo spazio per le decisioni, o per meglio dire il tempo, è molto ristretto. Senza contare il fatto che, spesso, occorre improntare una strategia nell’immediato, quindi il “paracadute” offerto dalla pianificazione viene meno.
  • Secondariamente, è spossante a livello fisico. A meno che non si utilizzi un robot per il trading automatico, lo scalping richiede il massimo impegno per un lasso di tempo molto lungo. D’altronde, per guadagnare con trade a breve scadenza, è necessario cogliere tutte le opportunità che il mercato offre.

Opzioni binarie vs Forex: qual è il più adatto allo scalping?

La risposta è intuitiva: per lo scalping è meglio utilizzare le opzioni binarie.

I motivi sono almeno due, ma in particolare è uno a balzare subito all’occhio:

  1. con lo scalping opzioni binarie si guadagna di più. Il Forex si basa sul concetto di surplus. Molto banalmente, si guadagna vedendo alto e comprando basso. Le opzioni binarie, invece, prevedono un rendimento in percentuale, in media intorno al 70%. Ecco, chi fa scalping con il mercato valutario guadagna solo sui surplus, che nel brevissimo periodo sono giocoforza contenuti. Chi fa scalping opzioni binarie, invece, può guadagnare il 70-75% ogni volta. Il 75% anche su movimenti molto piccoli.
  2. con lo scalping opzioni binarie il rischio è sempre sotto controllo perchè è il trader a decidere quanto investire. Con le opzioni binarie non è possibile perdere più di quanto investito. Con il forex invece se non si utilizza lo stop loss si richia di perdere tutto il capitale.
  3. con lo scalping opzioni binarie è possibile scegliere le scadenze a cui investire. Infatti esistono le opzioni binarie 60 secondi oppure quelle a 120 secondi. Sicuramente adatte per chi vuole fare trading veloce.

Per il resto, non si segnalano grosse differenze. In entrambi i casi è necessario infatti un attento lavoro di studio, in modo da valutare correttamente l’esistenza di un periodi di volatilità (terreno fertile per lo scalping). Lo studio consente anche di individuare gli eventuali breakout, che rappresentano i momenti più forieri di opportunità per gli scalper. Lo strumento principale è lo stesso, sia per il Forex che per le opzioni binarie: l’analisi tecnica.

Confronto scalping IQoption vs Markets
iqoption-broker-scalping-opzioni-binariescalping opzioni binarie
Conto Demo GRATIS e illimitatoConto Demo con scadenza
Trading da 1 euroTrading da 1 micro lotto
Deposito da 10 euroDeposito da 100 euro
Per chi ama lo scalping opzioni binariePer tutti i tipi di trader 
Rendimenti fino a 91%*
*rendimento in caso di previsione corretta
Licensa CySECLicenza CySEC
ISCRIVITI

*il vostro capitale potrebbe essere a rischio

ISCRIVITI

*il vostro capitale potrebbe essere a rischio

Strategie di Trading Opzioni Binarie

  1. Strategia degli Incastri (rischio 15% e guadagno 150%)
  2. Strategia Bande di Bollinger + RSI
  3. Strategia Bande di Bollinger + Stocastico
  4. Strategie Opzioni Binare 5 – 10 – 15 minuti con Stocastico
  5. Strategia Alligator
  6. Strategia Opzioni Binarie con scadenze a 2 e 5 minuti
  7. Strategia Opzioni Binarie 60, 120 secondi – altri esempi
  8. Segnali Opzioni Binarie MACD
  9. Strategia Trading MACD non convenzionale
  10. Strategia con lo Stocastico
  11. Strategia Media Mobile Opzioni Binarie
  12. Medie Mobili Triplo Crossover
  13. Strategia Trading Inside Bar Breakout
  14. Strategia Power Candle
  15. Strategia Trading Turtle
  16. Ichimoku opzioni binarie

Guide per lo Scalping Online

  1. Gli Strumenti del Trader – Parte 1
  2. Gli Strumenti del Trader – Parte 2
  3. Gli Strumenti del Trader – Parte 3
  4. Ritracciamenti e inversioni di trend
  5. Japan Reversal Pattern

Come guadagnare con le opzioni binarie

Le opzioni binarie rappresentano un tipo di investimento speculativo sempre più apprezzato e tra i primi posti per come guadagnare su internet. In particolare, il trading opzioni binarie si distingue per la facilità di utilizzo. Certo, prima di cimentarsi è necessario rispondere alla domanda: “come guadagnare con le opzioni binarie”? La risposta non è complessa come ci si potrebbe aspettare, fermo restando che anche in questo caso – come nel trading in generale del resto – sono richieste competenze specifiche e una conoscenza approfondita del mercato.

*il vostro capitale potrebbe essere a rischio

Come fare trading con le opzioni binarie: il meccanismo

Il funzionamento non è affatto complicato, sebbene si discosti nettamente da quello del mercato azionario, del Forex e di molte attività di trading. Infatti, il guadagno non è determinato dalla differenza tra il prezzo di acquisto e il prezzo di vendita di un dato strumento finanziario. La plusvalenza non è un concetto che riguarda le opzioni binarie.

Molto banalmente, si punta su un evento specifico, che ovviamente fa rifermento ai prezzi. Se tale evento si verifica, si guadagna (la percentuale è decisa dai broker opzioni binarie). Esiste un tipo di opzione binaria per ogni categoria di evento. Le opzioni CALL/PUT, infatti, consentono al trader di puntare rispettivamente sull’aumento del prezzo o sul suo decremento a una determinata scadenza. Sono proprio queste le opzioni più diffuse e acquistate. Altre prevedono il raggiungimento di una certa soglia di prezzo, a prescindere da quello finale, o il posizionamento del prezzo stesso all’interno di un intervallo (RANGE). Fondamentale è la scelta della scadenza, che può andare dai 60 secondi fino a oltre le 24 ore.

  • Con le opzioni binarie CALL si guadagna se il prezzo finale è superiore al prezzo di entrata al rialzo (anche se di poco)
  • Con le opzioni binrie PUT si guadagna se il prezzo finale è inferiore al prezzo di entrata al ribasso (anche se di poco)
come guadagnare

*il vostro capitale potrebbe essere a rischio

Come guadagnare veramente con le opzioni binarie: consigli

Rispondere alla domanda “come guadagnare con le opzioni binarie” vuol dire individuare quegli elementi che facilitano il lavoro di analisi. Perché, questo è ovvio, per vincere i trade è necessario prevedere i movimenti di prezzo e ciò è possibile solo analizzando il presente e il passato di un dato asset.

Il consiglio, quindi, è di studiare. Di non seguire l’istinto, bensì basare il proprio operato su evidenze il più possibile oggettive. Il trader, nelle opzioni binarie come nel Forex, nell’azionario etc. ha a disposizione due formidabili strumenti: l’analisi tecnica e l’analisi fondamentale. La prima studia i grafici, la seconda l’ambiente economico. Nel primo caso, si fa appello a dei modelli precostituiti, nel secondo si analizza l’impatto che gli eventi esterni hanno o avranno sui prezzi.

Strategie Trading Opzioni Binarie

  1. Strategia degli Incastri (rischio 15% e guadagno 150%)
  2. Strategia Bande di Bollinger + RSI
  3. Strategia Bande di Bollinger + Stocastico
  4. Strategie Opzioni Binare 5 – 10 – 15 minuti con Stocastico
  5. Strategia Alligator
  6. Strategia Opzioni Binarie con scadenze a 2 e 5 minuti
  7. Strategia Opzioni Binarie 60, 120 secondi – altri esempi
  8. Segnali Opzioni Binarie MACD
  9. Strategia Trading MACD non convenzionale
  10. Strategia con lo Stocastico
  11. Strategia Media Mobile Opzioni Binarie
  12. Medie Mobili Triplo Crossover
  13. Strategia Trading Inside Bar Breakout
  14. Strategia Power Candle
  15. Strategia Trading Turtle

Un altro consiglio ha a che vedere con l’approccio. Il migliore esclude qualsiasi commistione con il gioco di azzardo o con il mondo delle scommesse. Questo vuol dire è che bene mettere da parte le emozioni e agire con lucidità. Più che un gioco, è un’attività che richiede l’utilizzo di risorse intellettuali a un livello piuttosto profondo.

Ovviamente, sono necessarie anche risorse finanziarie, quindi un capitale di partenza più o meno nutrito. A tal proposito, va specificato che alcuni broker stabiliscono un entry level piuttosto basso, quindi depositi minimi piuttosto accessibili. Certo, la scelta del broker è fondamentale dal momento che rappresentano l’unico contatto che il trader ha con il mercato. Il consiglio, in questo caso, è rivolgersi solo ai broker autorizzati dagli enti regolatori (internazionali, come la Cysec, nazionali come la Consob).

Trading binario gratis: come ottenerlo

Il trading binario è un’attività rischiosa, certo, ma che può regalare profitti molto alti. E’ bene iniziare a fare trading solo dopo aver effettuato un percorso di formazione sia teorico che pratico. Studiare il funzionamento dei mercati non pone in essere grandi problemi: le fonti consultabili sono numerose. Discorso a parte per la pratica, che espone a rischi importanti: tradare “da principianti” significa mettere in pericolo il proprio capitale. E’ possibile, però, fare pratica con il trading binario gratis grazie alle demo come quelle di IQoption o con le MT4 gratis di XM o Markets.

Trading binario demo gratis

Con il termine “demo” si indica un account che consente di investire nei mercati finanziari con denaro virtuale, in modo da azzerare il rischio economico. E’ uno strumento molto utile per chi si approccia per le prime volte al mondo delle opzioni binarie.

E’ necessario, tuttavia, specificare cosa si intenda con la parola “gratis”. In verità, si parla sempre trading binario gratis poiché, in nessun caso, l’utente viene costretto al pagamento delle commissioni. In questa ottica, dunque, “gratis” assume il significato di “privo di rischio”.

Anche a queste condizioni, però, non è detto che le demo siano free al cento per cento. Buona parte dei broker opzioni binarie, infatti, vincola gli utenti all’acquisizione di un account reale. Nella fattispecie, la demo può essere utilizzata solo dopo aver aperto un conto reale e aver versato un deposito minimo, magari ha anche una scadenza temporale.

segnali trading alert opzioni binarieEsistono alcune eccezioni e una di queste è fornita dal famoso broker IQoption. Tra i migliori in circolazione per ampiezza dell’offerta e condizioni economiche, IqOption si pone al fianco dei clienti, è attento alle loro esigenze. Lo testimonia la presenza di account demo trading binario gratis. In alternativa è possibile scegliere 24Option. In verità, è richiesto un deposito minimo ma l’account non ha alcuna scadenza temporale.

Trading binario Demo: i vantaggi

Il vantaggio più grande delle demo è la possibilità di farsi le ossa… Senza rompersele. Imparare la teoria è necessario e rappresenta la condizione sine qua non per la costruzione di una carriera proficua nel trading. La pratica, però, è un’altra cosa. Tradare nel mercato reale è un’esperienza che vale più dei libri di testo, dunque è una passo fondamentale.

Con un conto demo puoi:

  • provare le strategie forex
  • non perdere soldi reali
  • ricaricare il conto tutte le volte che vuoi
  • allenarti psicologicamente
  • utilizzare i robot opzioni binarie

Utilizzare le demo è l’unico modo per arrivare preparati all’appuntamento con il mercato. E’ una sorta di assicurazione sul capitale, un’assicurazione che si basa sulle conoscenze e quindi sulla dimestichezza con un mondo così complesso e allo stesso tempo adrenalinico.

25 € gratis e immediati

Dopo aver provato il conto demo gratis puoi anche prendere 25 euro gratis con i broker forex che trovi QUI. Anche in questo caso puoi allenarti con soldi reali ma senza obbligo di deposito. Il passaggio dal conto demo al conto reale (anche se con soli 25 euro gratis) ti aiuterà a comprendere eventuali tuoi limiti psicologici oppure a prendere coscienza dei tuoi passi avanti verso la strada per diventare trader.

Come usare le opzioni binarie

Le operazioni binarie sono strumenti per speculare sui mercati usato dai trader che lucrano sulla salita (opzioni binarie CALL) o sulla discesa dei prezzi (opzioni binarie PUT). Le opzioni binarie permettono di guadagnare se il prezzo finale (alla scadenza scelta dal trader) è superiore al prezzo di carico in caso di opzioni binarie call (o inferiore in caso di put).

Come usare le opzioni binarie CALL e PUT


La tipologia di opzioni binarie più utilizzate al mondo sono sicuramente quelle del tipo Call o Put che, vuol dire semplicemente alto o basso. Inizialmente esistevano soltanto queste due tipologie di operazioni per il trading binario ed è per questo motivo che vengono spesso chiamate anche “opzioni binarie classiche” (altra denominazione è high/low). Usare questo tipo di strumento è semplicissimo: bisogna in sostanza fare una previsione sul movimento del prezzo per un certo periodo di tempo.

  1. Si sceglie dunque l’asset su cui si vuole fare trading, ovvero, valute, materie prime, titoli azionari, ecc.
  2. Poi si sceglie se si vuole “investire” al rialzo o al ribasso;
  3. infine si stabilisce la scadenza. Generalmente le scadenze si possono scegliere da un menù a tendina disponibile nella schermata delle opzioni binarie che va dai 60 secondi di tempo fino a fine giornata. Alcuni broker offrono anche scadenze più lunghe come fine settimana, fine mese o fine anno.

Quanto si può guadagnare con le opzioni binarie

Per il trading opzioni binarie c’è un importo minimo ed uno massimo da rispettare, per ogni singola operazione sulle opzioni binarie. La cifra minima può essere di 1 euro (ad esempio con Iqoption), la massima può arrivare solitamente fino ai 10mila euro (e qui si distingue il noto broker 24option – uno dei big del settore). Ad ogni modo bisogna definire prima di procedere il cosiddetto “Money Management” e, ovviamente, bisogna cercare di non investire tutto il capitale in una sola operazione.

Una volta immesso l’importo che si vuole investire, viene mostrato il potenziale guadagno per l’operazione binaria scelta. In tal modo saprete fin dall’inizio il potenziale guadagno o la possibile perdita. Normalmente è previsto un ritorno “Payout” tra il 75% e il 92%. A questo punto, dopo aver controllato tutti i passi dell’operazione per essere sicuri di non aver commesso errori, si può procedere con l’acquisto.

Differenze tra opzioni binarie 60 secondi, 5 minuti e fine ora

Come detto, il trader deve scegliere la scadenza dell’operazione binaria che può variare da soli 60 secondi, a un’ora ma anche ad una settimana. La scadenza, dunque, è il periodo di tempo dopo il quale la vostra opzione binaria sarà chiusa e verrà calcolato il guadagno o l’eventuale perdita. Le opzioni binarie 60 secondi sono una particolare tipologia di opzioni binarie con scadenza di soli 60 secondi, che nascono come strumento prettamente speculativo. Si riesce a fare il cosiddetto scalping ma la previsione va fatta velocemente. Le opzioni binarie 60 secondi permettono di guadagnare circa il 70-75% del capitale investito, motivo per cui risultano essere estremamente convenienti, soprattutto se si fa riferimento alla scadenza ed alle occasioni di trading giornaliere. Le opzioni binarie da 5 minuti, come quelle da 60 secondi, sono inserite sempre nella categoria delle “scadenze brevi” e, pertanto, non si possono utilizzare una serie di strumenti come il rimborso sulle perdite, la chiusura anticipata, il rollover o il cosiddetto double up.

Benché sensibilmente differenti, le opzioni binarie da 60 secondi e 5 minuti sono quindi molto simili, estremamente vantaggiose se si azzecca la previsione ma anche molto rischiose. Quelle classiche, in cui rientrano anche le operazioni di fine ora, consentono invece di fare previsioni più elaborate, di utilizzare schemi e strategie più sofisticate e di utilizzare tutti quegli strumenti sopraelencati.