Home » Recensioni broker opzioni binarie

Recensioni broker opzioni binarie

Rivoluzione Cysec: bandite opzioni binarie, leva e bonus?

La Cysec è uno degli enti di regolamentazione per il forex e opzioni binarie più importanti del mondo. Negli ultimi anni si è contraddistinta non solo per una attenta attività di vigilanza ma anche per la capacità di fare scuola, di rappresentare un punto di riferimento per gli altri enti.

In questo senso vanno intese le recenti (e meno recenti) modifiche al regolamento, tutte finalizzate al raggiungimento di un unico obiettivo: la tutela dei trader e degli investitori retail.

Non stupisce quindi la messa in pratica di disposizioni che, in un modo più o meno restrittivo, limitano la tendenza di alcuni broker a “esagerare” con le promozioni o a pulire il mercato dai broker truffa.

Ecco, in breve, le disposizioni che negli ultimi due anni hanno reso possibile quella che molti chiamano la “rivoluzione Cysec”.

Leva finanziaria, bonus e opzioni binarie

  • La leva finanziaria. Croce e delizia dei trader, consente di aumentare a dismisura i guadagni, agendo da moltiplicare, a costo di un rischio molto alto di perdere il capitale. La Cysec non ha affatto bandito la leva finanziaria, sia chiaro, ha solo limitato l’utilizzo alle varianti meno pericolose. In estrema sintesi, i broker potranno offrire esclusivamente leve dal rapporto pari o inferiori a 50:1. Le leve 100:1, 200:1 e superiori, che negli ultimi anni hanno spopolato, e rappresentato una vera e propria fonte di attrazione, sono giudicate pericolose e per questo motivo bandite.
  • I bonus. Le disposizioni della Cysec raggiungono, nel casi dei bonus, una valenza particolare. L’ente cipriota, con una decisione che ha lasciato di stuccho i broker, ha deciso di vietare qualsiasi forma di bonus. Un paio di anni fa aveva imposto una maggiore trasparenza nelle condizioni di utilizzo, ma evidentemente tale misura non si è rivelata sufficiente. Alla base di queste decisioni, un fenomeno purtroppo molto diffuso: i nuovi clienti vengono attirati dai bonus e credono, in questo modo, di ottenere della liquidità gratuita, solo per rimanerne poi profondamente delusi. Una volta accettato il bonus, infatti, nella maggior parte dei casi, gli utenti devono vedersela con condizioni di prelievo quanto mai limitanti.
  • Le opzioni binarie. Altra nota dolente. Le opzioni binarie sono state bandite? No, anche perché sarebbe stato un controsenso dal momento che è stata la stessa Cysec a portarle, nel 2012, nell’alveo dei prodotti finanziari “legittimi”. L’ente cipriota si è limitata a imporre ai broker delle opzioni binarie alcune limitazioni, ecco quali:
    • Eliminazione dei prezzi strike nascosti, affinché i trader conoscano il prezzo esatto dell’esercizio prima dell’apertura della posizione;
    • Quotazione dei prezzi in tempo reale;
    • Contrattazione più semplici, ossia la possibilità per gli utenti di uscire dalla posizione anche prima della scadenza;
    • Eliminazione delle opzioni binaria con una scadenza inferiore ai 5 minuti, in modo da ridurre l’effetto “scommessa” (i trader, incentivati dai broker, si approcciano alle opzioni veloce con l’atteggiamento tipico dello scommettitore, essendo la volatilità quasi incontrollabile nelle finestre temporali più piccole);
    • Standardizzazione di negoziazione, affinché il valore della scadenza offra una panoramica realistica del mercato anche al momento dell’apertura della posizione.

Come aprire un conto demo opzioni binarie

Il conto demo opzioni binarie è la soluzione migliore per chi vuole iniziare a fare trading con le opzioni binarie. L’aspirante trader, infatti, può fare pratica nel mercato reale senza timore di perdere il proprio capitale, dal momento che quest’ultimo è fittizio (viene assegnato un credito fac simile di circa 100.000 euro).

Come aprire un conto demo opzioni binarie?

Per rispondere a questa domanda è utile prendere in esame alcuni tra i broker opzioni binarie più importanti e sicuri.

Il conto demo IQoption

conto demo opzioni binarieCon IQoption la procedura per aprire un conto demo opzioni binarie è molto semplice (apri da qui gratis) . E’ sufficiente recarsi nella pagina “apertura conto demo gratis IQoption”, caratterizzata da una schermata che espone le tre alternative a disposizione dell’utenza: conto reale a partire da 10 euro, conto VIP a partire da 3.000 euro e, appunto, “demo gratis”. Cliccando su quest’ultima opzione, si aprirà un form nel quale inserire nome, cognome, email e password. Si conferma la registrazione e… Tutto qui, non è necessario fare altro.

Il conto demo di IQoption è molto apprezzato in quanto gratuito. Il trader non viene obbligato a depositare denaro o a sottoscrivere preliminarmente un conto reale. Fermo restando che, nel caso ci si decidesse a fare questo passo, sarebbe sufficiente un deposito di 10 euro.

Il conto demo BDSwiss

Il conto demo BDSwiss (apri da qui gratis) , a differenza di quello di IQOption, non è totalmente gratuito. E’ vero che, anche in questo caso, non si rischia nulla sotto il profilo economico e si trada con denaro finto. E’ altrettanto vero, però, che per accedere alla demo è necessario acquisire un account reale. La spesa però non è affatto ingente, in quanto il deposito minimo è solo di 100 euro.

Come aprire un conto demo opzioni binarie con BDSwiss? Niente di più semplice. Si accede alla pagina dedicata, si compila il modulo inserendo nome, cognome, email, password, telefono e data di nascita. Una volta finalizzata la registrazione, si procede con il deposito. Questo può essere effettuato con carta di credito, Skrill, Ukash, Paysafecard, bonifico bancario, giropay.

Il conto demo 24option

Il conto demo 24option (apri da qui gratis) è simile, sotto certi aspetti, a quello di BDSwiss. Anche in questo caso, infatti, è necessario procedere con il deposito minimo, che tuttavia viene congelato in attesa della sottoscrizione del conto reale. E’ prevista però una seconda possibilità: il ritiro del deposito. Il meccanismo è quello del “soddisfatti o rimborsati”. Se il broker non è di gradimento, è possibile richiedere la restituzione del denaro versato. E’ questa una delle tante garanzie che 24option mette a disposizione.

Per aprire un conto demo con 24 Option è sufficiente iscriversi nel sito del broker. E’ necessario inserire dati quali nome, cognome, email, telefono, paese di residenze e valuta. Questa informazione è importante per definire la valuta del conto. La scelta è tra euro, dollaro, sterlina e yen. Una volta selezionata la valuta, non sarà più possibile modificarla.

Il conto demo di 24option, al pari di BDSwiss e IQoption, consente di far partica senza rischiare nulla.

Indicatore TrendGT gratis

Apri un conto con uno dei broker sopra presentati e ricevi il TrendGT gratis subito dopo il primo deposito. Per informazioni scrivi (prima di registrarti al broker) a admin@guidatrading.com

scalping

ricevi il TrendGT gratis – scrivi a admin@guidatrading.com

segnali opzioni binarie

Opzioni binarie e opzioni classiche: differenze, pro e contro

Che differenza c’è tra opzioni binarie e opzioni classiche? Su quale delle due è meglio studiare e lavorare?

Le opzioni binarie rappresentano uno strumento di investimento speculativo ormai molto diffuso presso l’utenza retail, specie quella formata dalle persone comuni, non in possesso di un solido background finanziario. Non tutti però sanno che esse rappresentano una versione semplificata delle opzioni in senso stretto, che potremmo definire “opzioni classiche”.

Trading binario vs opzioni classiche: le differenze

La differenza più grande tra le opzioni binarie e le opzioni classiche riguarda la negoziabilità dello strumento. In genere, l’unica operazione concessa al trader binario è l’acquisto dell’opzione, dal quale deriverà poi il guadagno nel caso in cui il sottostante, al raggiungimento della scadenza, si sarà mosso come desiderato. Nelle opzioni classiche esiste… Una opzione in più: vendere. E’ possibile tradare al rialzo e al ribasso le opzioni classiche come si farebbe con un qualsiasi altro sottostante. Questa alternativa non esiste nelle binarie, nella migliore delle ipotesi è il broker stesso a riacquistare l’opzione dall’utente.

Un’altra differenza riguarda i sottostanti. Nelle opzioni classiche, infatti, il sottostante può diventare un asset da trading diretto. Quando la scadenza sopraggiunge, il suo possessore può acquistare il sottostante a un prezzo precedentemente concordato, secondo una dinamica che ricorda i futures. Nel trading binario questa operazione non è consentita.

Infine, il rendimento. I trader delle opzioni binarie conoscono fin da subito la percentuale di rendimento e quella dell’eventuale rimborso, in quanto queste sono soggette alla “politica economica” del broker, che agisce in qualità di market maker puro. Il rendimento delle opzioni classiche, di contro, è estremamente variabile e dipende dalle performance del sottostante.

Va specificato, infine, che le opzioni classiche vengono scambiate nei mercati ufficiali. In Europa si segnala l’Eurotex. Il trading binario, come già accennato, è gestito dai singoli broker che ricreano un ambiente di mercato chiuso (fungono in parole povere da market maker).

opzioni classiche

Opzioni classiche e opzioni binarie: quale dei due è meglio?

Rispondere a questa domanda non è semplice. Dipende infatti dagli obiettivi che il singolo trader si pone e dal grado di competenze che lo contraddistingue. Di oggettivo vi è però la grande disparità dal punto di vista dei requisiti desiderabili. Le opzioni classiche, infatti, sono molto più complicate e quindi sono appannaggio dei trader più esperti. Le opzioni binarie sono state create per un pubblico più ampio, quindi sono molto accessibili anche a chi è digiuno di trading.

Ricapitolando, si può affermare che il punto di forza delle opzioni classiche consiste nella quantità di alternative che pone in essere: acquisto dell’opzione, acquisto del sottostante, guadagno sull’andamento. Un difetto, appunto, risiede proprio nella complessità dello strumento e dalla necessità di tenere sotto controllo un numero di variabili a tratti proibitivo.

Il punto di forza delle opzioni binarie, di contro, è la fruibilità, la semplicità di utilizzo. Da segnalare anche le maggiori opportunità sul piano del money management, derivate da una conoscenza pregressa del guadagno potenziale. Un difetto, invece, è la povertà di alternative, certo non compensata dalla presenza di più tipologie di opzioni binarie (touch, range etc.).

IQoption introduce le opzioni classiche

Il broker IQoption ha ampliato gli strumenti a disposizione del trader offrendo anche le opzioni classiche. A tal fine ha elaborato alcuni video tutorials che spiegano bene come usarle.

E' sicuramente una notizia importante che incrementa e constata la serietà di questo broker nei confronti dei propri clienti. In questo modo i trader possono creare nuove tipologie di strategie e migliorare le proprie capacità di guadagno.

  • opzioni classiche su 500 azioni americane (tra cui apple, amazon, alphabet, twitter, snapchat e altro)
  • possibilità di chiudere in anticipo o attendere la scadenza
  • rendimenti positivi senza limiti
  • rischio massimo pari all'investimento 
  • possibilità di creare strategie comprando e vendendo le stesse opzioni su stesse scadenze o scadenze differenti

Per fare trading con le opzioni classiche è necessario conoscere e studiare i seguenti elementi:

  • strike di prezzo 
  • tendenza del sottostante
  • scadenza entro il quale valutare lo strike

24option forex: mt4 e novità del 2017

24option è probabilmente (assieme a IQoption) il broker più famoso e amato dai trader di opzioni binarie. Ma nel 2017 è anche 24option forex e mt4 e completa l'offerta per tutti i tipi di trader!

Si fa apprezzare per le garanzie di sicurezza, per la fruibilità, per le condizioni economiche accessibili. Nonostante il favore che ha acquisito nel corso degli ultimi anni presso il pubblico, non si è seduto sugli allori e ha deciso di recente di apportare numerose modifiche.

24option oggi appare rinnovato e non solo dal punto di vista estetico. Sono state inserite alcune novità che migliorano e arricchiscono l’esperienza dei trader.

24option forex

24option forex: la nuova grafica

Già dal primo impatto si intuisce l’impegno profuso nel tentativo di migliorare una piattaforma già di per sé ottima. Nell’immediato, infatti, si apprezza il restyling grafico. Adesso l’interfaccia risulta ancora più fruibile, si avverte un senso di pulizia in grado di facilitare ulteriormente il lavoro degli trader.

Una novità “grafica”, ma dal grande potenziale strategico, consiste nella possibilità di scegliere tra vari timeframe mentre si visualizzano le preferenze degli altri trader. E’ un modo per comprendere più a fondo le mosse degli altri operatori e trarre, eventualmente, le dovute conclusioni

Broker 24option forex, CFD e opzioni 100

La novità più grande è probabilmente l’inserimento del trading con i CFD e il forex. L’acronimo sta per Contract For Difference. Si tratta di uno strumento derivato che, al costo di una esposizione al rischio solo leggermente più elevata rispetto alle opzioni binarie e il Forex, offre rendimenti molto alti. Il guadagno, nello specifico, è dato dalla differenza tra il prezzo contrattato a inizio operazione e il prezzo rilevato alla scadenza.

Lo strumento si presta all’utilizzo di leve molto elevate, sicché i profitti sono davvero cospicui. La presenza degli CFD, inoltre, arricchisce l’esperienza di trading in quanto, rispetto al semplice Forex, mette a disposizione numerosi asset in qualità di sottostanti.

Opzioni con rendimento 100%

Un’altra novità di rilievo, e che sicuramente farà aumentare i profitti dei trader, è rappresentate dalle opzioni 100. Il nome deriva dal rendimento del 100%. Una percentuale che si vede raramente anche nelle piattaforme più generose. Il meccanismo è semplice e, il ché non guasta, anche divertente. Si tratta in buona sintesi di una evoluzione delle classiche opzioni ALTO/BASSO. Il trader, anziché guadagnare se il prezzo alla scadenza risulta aumentato, guadagna se il prezzo (sempre alla scadenza) è superiore a quello stabilito dal broker a inizio contrattazione. Le opzioni 100 sono molto utili se il trader prevede una forte oscillazione del prezzo.

Trading semi-automatico

Infine, si segnala un’altra importante novità: il trading semiautomatico. Il prefisso “semi” è giustificato dal fatto che lo strumento proposto da 24option forex non è un “robot” nel senso stretto del termine, bensì un tool utile per entrare automaticamente nel mercato quando si presentano determinate condizioni.

Il trader stabilisce la soglia di prezzo raggiunta la quale l’ordine deve essere eseguito. Stabilisce anche la direzione, il capitale investito e ovviamente il sottostante. A fare il resto sarà la piattaforma. L’ingresso automatico è molto utile perché non è raro perdere il classico treno in un momento di distrazione. E’ assolutamente sicuro, anzi forse più sicuro rispetto all’alternativa “manuale” poiché impone un approccio strategico: l’operatore deve analizzare il mercato, individuare il corretto punto di ingresso, pianificare il trade e impostare i settaggi. Per esempio, un trader sa che il livello di resistenza di un dato asset è X. Programmerà quindi un’opzione PUT con punto di ingresso X perché sa che, raggiunta la resistenza, il prezzo molto probabilmente scenderà.

Confronto broker iqoption vs 24option
iqoption-broker-scalping-opzioni-binarie 24option
Conto Demo GRATIS e illimitato Conto Demo solo per clienti con deposito
Trading da 1 euro Trading da 24 euro
Deposito da 10 euro Deposito da 250 euro
Per chi ama lo scalping opzioni binarie Opzioni Binarie + Forex + CFD trading
Robot opzioni binarie gratis integrabili Segnali opzioni binarie in piattaforma
Rendimenti fino a 90% Rendimenti tra 79% e 86%
Rimborso fino al 45% Rimborso parziale non previsto
Licensa CySEC Licenza CySEC
ISCRIVITI ISCRIVITI

Tornei IQoption: quanto si può guadagnare?

IQoption è un broker opzioni binarie tra i pià affidabili e in forte ascesa. Il merito va a un offerta all’altezza delle esigenze dei trader ma anche alla sua capacità di proporre qualcosa di nuovo, di mettere a disposizione strumenti particolari. Il broker iqoption, per esempio, organizza delle vere e proprie competizione tra i trader. I tornei IQoption sono già entrati nell’immaginario collettivo degli utenti, che hanno manifestato apprezzamento e li considerano come fonte di divertimento e di guadagno.

Tornei Iqoption come funzionano e come si vince

Va specificato che, a differenza della maggioranza dei broker, IQoption organizza sempre tornei opzioni binarie. E’ proprio questa la novità: aver trasformato il torneo in un evento sempre disponibile, e non una tantum. 

Come funzionano precisamente i tornei IQoption? 

E’ sufficiente aprire un conto (di qualsiasi tipo) presso questo broker, accedere alla pagine riservata ai tornei e iscriversi. 

Il giocatore riceve un credito che può variare tra i 100 e i 1000 dollari. Ovviamente non possono essere prelevati, servono solamente per gareggiare. Ciascun torneo pone delle condizioni differenti: alcuni impongono l’utilizzo di opzioni binarie a 30 minuti, altri l’investimento su opzioni binarie a 60 minuti, 4 ore etc. Vince chi, ovviamente, alla fine del torneo potrà vantare il saldo maggiore.

IQoption non premia solo il primo posto, ma anche le altre posizioni. Dipende da gara a gara, ma può accadere che vengono premiate tutte le posizione dalla prima alla quindicesima. La discriminante è il numero di partecipanti, sebbene a incidere sia anche il coefficiente di difficoltà del torneo.

Esistono due tipi di tornei opzioni binarie IQoption: a pagamento e gratuiti. I primi, ovviamente, sono quelli più competitivi e con il montepremi più alto. 

I trader interessanti possono trovare tutte le informazioni necessaria nella pagina dedicata ai tornei. Nello specifico, è possibile scoprire quanti giorni mancano alla fine del torneo, la durata del torneo, i requisiti per partecipare e il numero di partecipanti.

Iqoption: i montepremi dei tornei opzioni binarie

Il montepremi del tornei cambia in base a vari fattori. Anche perché in genere vengono stabiliti dopo che le iscrizioni si sono chiuse. Sicché, se il torneo conta molti partecipanti, avrà un montepremi maggiore e più diffusamente distribuito (nel senso che verranno premiate le posizioni successive alla terza). 

Ad ogni modo, la storia dei tornei di IQoption è estremamente eterogenea. Si ricordano, infatti, tornei di piccolo calibro che mettevano in palio poche migliaia di euro, ma anche tornei di importanza elevata che mettevano in palio anche 20.000 dollari. In genere, per avere un montepremi di livello medio, sono necessari almeno un’ottantina di partecipanti. Va detto però che, di norma, questa cifra viene raggiunta senza alcuna difficoltà.