Home » Guide Trading » Analisi Tecnica » Analisi tecnica: i 3 segnali di inversione più importanti

Analisi tecnica: i 3 segnali di inversione più importanti

Analsi tecnica

In analisi tecnica esistono numerosissimi segnali che indicano delle inversioni di tendenza. Molti di questi sono affidabili, altri invece risultano essere un po’ meno affidabili dipendentemente dalle circostanze in cui si verificano. Ad ogni modo non tutti i segnali di inversione di tendenza possono essere messi sullo stesso piano, ve ne sono alcuni che in linea di massima sono più affidabili di altri a parità di contesto.

Tre sono quelli che secondo noi risultano essere i segnali più affidabili che sanciscono una inversione di tendenza. Vediamoli insieme:

Rottura di tendenza: una rottura di tendenza è semplicemente il passaggio del prezzo da una certa area ad un’altra. Tale passaggio è delimitato da una linea di confine chiamata trend line. Tale linea va tracciata in base al tipo di tendenza: in una tendenza rialzista, si traccia la trend line di supporto. Tale trend line unisce i minimi di prezzo più importanti, creando così un supporto dinamico entro cui il prezzo tende a mantenersi. In una tendenza ribassista si traccia invece la trend line di resistenza, che, diversamente da quella di supporto, unisce i punti di massimo più importanti. Quando il prezzo buca la sua area di supporto o di resistenza, allora, molto probabilmente, ci troviamo di fronte ad una inversione.

Formazioni candlestick: le formazioni candlestick sono un altro esempio di come l’analisi dei grafici possa costituire la base essenziale della metodologia di investimento. Attraverso lo studio delle formazioni candlestick di inversione si può stabilire se il prezzo stia per cambiare tendenza o se, invece, sia predisposto a mantenere quella attuale.

Volume di scambi: per quanto il volume di per se non può essere considerato come un segnale di inversione, tuttavia, la sua analisi porta il trader a stabilire la validità di tutti i possibili segnali di inversione di tendenza. Il volume di scambi tende sempre ad aumentare in prossimità di una inversione, ciò accade perché altri trader si rendo conto che è stata infranta un’area di supporto o di resistenza importante, mentre molti altri trader chiudono investimenti in perdita incrementando la discesa e la salita dei prezzi. Un segnale di inversione, qualunque esso sia, va sempre confermato attraverso lo studio del volume di scambio.

Antonio

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Sterlina: nuovi minimi entro Febbraio?

Sterlina Dollaro ai minimi del 2009Elenco argomenti1 Sterlina Dollaro ai minimi del 20092 L’UE è il principale partner commerciale della Gran Bretagna.2.1 Sembra che il Regno Unito è in procinto di uscire dalla UE, sarà questa insoddisfazione con la moneta unica e le politiche di austerità tedesche che si tradurrà in altri paesi che vogliono uscire dalla UE o alla moneta unica?3 Grecia ancora in crisi L’accordo tra la Gran Bretagna e l’Unione europea, per evitare ...