Home » Tag Archivi: trend

Tag Archivi: trend

Opzioni binarie con payout del 100% + strategia trading vincente

Il mercato delle opzioni binarie è sempre più evoluto e i broker opzioni binarie accrescono e migliorano le loro offerte per via della continua concorrenza.

Questa volta la concorrenza tra i broker va a vantaggio del trader che riesce ad ottenere prodotti innovativi e più convenienti. E' il caso del broker GrandOption che offre ai trader rendimenti del 100% (la media del mercato è di 81%) e la possibilità di inserire Stop Loss e Take Profit.

grandoption

Vai al sito GrandOption – Clicca QUI –

Richiedi fino a 5 risk free trades

GrandOption è un nuovo brand del gruppo di 24option adatto ai trader più dinamici e che ricercano funzionalità aggiuntive come le nuove opzioni binarie "double or nothing".

stop-loss-take-profit-opzioni-binarie

In questi 2 trades sopra sono stati aperte sia posizioni alto/basso classiche con Stop Loss e Take Profit e sia un'opzione binaria su EURUSD al rialzo e con rendimento del 100%

24option – competizioni tra trader

24option ha aggiunto per il mese di Agosto le competizioni tra i trader con montepremi di 24.000 USD e ha aggiornato il centro educativo per fare trading e studiare.

Vai a 24Option – Clicca QUI e ricevi il bonus del 100% sul tuo primo deposito.

Ricordiamo che 24option è un broker regolamentato CySEC e Consob ed è anche sponsor ufficiale della Juventus FC.

 

Leggi Articolo »

Analisi Mercati Azioni – Forex di Matteo Nobile

Con molto piacere e dopo diversi mesi ospitiamo nuovamente un'analisi mercati di Matteo Nobile, analista finanziario e Portforlio Manager della banca svizzera BSI di Lugano.

Tratto dalla newsletter settimanale.

Leggi Articolo »

Strategie intraday Opzioni Binarie

Opzioni binarie, le strategaie del trend e la velocità del trading

Quando arriva il momento di pensare alle strategie di trading intraday, ci sono due i fattori da tenere conto: il trend e la velocità. Le scelte che riguardano il trend e la velocità fungono da base alla gestione della parte strategica che, nelle opzioni binarie quanto nel forex trading in generale, ricopre un ruolo importantissimo.

Stare nel trend

Il trader può decidere di “stare nel trend”. O meglio, di seguirlo. E’ a tutti gli effetti l’approccio più logico, dal momento che, in assenza di sconvolgimenti economici, gli asset tendono a disegnare andamenti specifici. Le inversioni sono fenomeni da tenere d’occhio, possibilmente da intuire prima che accadono, ma non sono poi così frequenti.

Il vantaggio di seguire il trend è che, in linea di massima, ci sono minori probabilità di perdere capitale. Lo svantaggio è rappresentato invece dalla capacità del trader di individuare la fine del trend.

In generale le strategie di trading che seguono il trend principale sono definite di tipo “Trend Following” e possono essere eseguite sia sul forex tradizionale che attraverlo le opzioni binarie.

Andare contro il trend

Il forex trader però può decidere di “giocare d’azzardo” e scommettere su una inversione del trend. “Azzardo” è in questo caso un termine forse un po’ eccessivo, dal momento che, in realtà, l’apertura di posizioni in contrasto con il trend è un’attività che va pensata, e che deve derivare da uno studio di analisi tecnica sui grafici quando ad esempio si individuano forti livelli di supporti e resistenze.

Andare contro il trend e generare profitti è comunque possibile. Anche perché le inversioni temporanee non sono poi così infrequenti. Pensiamo all’effetto rimbalzo: quando un asset insiste nel suo trend ma, per ragioni emotive (del mercato), lo fa con troppa intensità, può andare incontro, appunto, a un rimbalzo. Se il trader si “inserisce” in quel preciso momento, il guadagno può essere alto.

L’insidia maggiore, quindi, è la difficoltà nel comprendere in quale preciso momento si verificherà il rimbalzo e se avrà una durata tale da poter riuscire a fare guadagnare con le strategie contro trend.

I trader che lavorano in contro trend sono numerosi e spesso agiscono con strategie a martingale.

Trading veloce e non

Se prendiamo in considerazione il fattore velocità, abbiamo a disposizione due approcci: quello a breve termine e quello a medio (o anche a lungo) termine. Con le opzioni binarie si può tradare a 2-5 minuti ma anche a un’ora e più. Le differenze tra le due strade sono molteplici. La prima richiede molto sangue freddo e capacità di prendere decisioni nel minor tempo possibile, ma ha il pregio di generare – alla lunga – guadagni consistenti. La seconda strada non richiede qualità “mentali” particolari ma è meno profittevole.

Una cosa, infine, non bisogna dimenticare. La scelta sulla velocità dipende dal tipo di asset. Il trading a breve termine si sposa con gli asset volatili, come le valute, mentre non ha molto senso con asset molto stabili nel tempo come le azioni.

Il Trading Veloce sul forex è chiamato Scalping online mentre sulle opzioni binarie è detto “opzioni binarie veloci” oppure “scalping opzioni binarie” e si usano scadenze di 30 secondi, 60 secondi, 90, 120 e 300 secondi.

La maggior parte dei broker opzioni binarie regolamentati Consob in Italia offre questo tipo di strumenti di trading, ecco la lista: http://guidatrading.com/segnali-opzioni-binarie/confronto-opzioni-binarie-60-secondi-120-e-300-secondi/

Cosa aspettarsi dalla BCE e dallo YEN

FOCUS TRADING ed Economia

La riunione del FOMC del 17 dicembre potrebbe sancire un ulteriore rialzo dei tassi. Ci si aspetta un miglioramento del quadro macroeconomico, con ribassi dei tassi di inflazione e di disoccupazione, e relativo incremento della crescita.

Fischer, presidente della Fed di Dallas, ha dichiarato che il calo del prezzo del petrolio ha effetti espansivi sulla crescita; le previsioni lasciano presagire dunque, entro la metà del 2015, dati di un'economia vicina alla piena occupazione , con inflazione al ribasso (forse addirittura negativa nel primo trimestre).

SCENARIO MACRO

AREA EURO

I dati sull'attività industriale confermano un quadro di debolezza anche nella parte finale dell'anno, contestualmente alla marginale crescita del PIL per il terzo trimestre. (+ 0,2%). In un tale scenario appare decisamente pesante il quadro per l'industria italiana (-0,1% m/m da -0,9% precedente).

L' industria che dovrebbe essere il settore a beneficiare del calo dell'indebolimento delle materie prime, non sembra in grado, invece, di trasportare l'economia fuori dalla recessione.

STATI UNITI

Dati che confermano ulteriori segnali positivi, con sussidi di disoccupazione in calo (al di sotto di 300.000 unità) , vendite al dettaglio e fiducia dei consumatori in crescita, in un contesto di netta accelerazione dei consumi anche nel quarto trimestre.

Il prezzo della benzina e il mercato del lavoro spingeranno i consumi verso l'alto anche nella prima metà dell'anno prossimo.

VALUTE

EURUSD-Proiezioni-di-borsa

La vittoria di Abe nelle elezioni in Giappone rappresenta la garanzia di un rilancio delle politiche espansive giapponesi.

Il dollaro resta stabile contro l'euro (area 1,2450) e contro lo yen ( area 118), ma ciò che sembra prevalere nel mercato sembra essere l'avversione al rischio, dovuta di certo all'incertezza della politica greca, che porta gli operatori verso la scelta di valute più conservative.

In un tale quadro il dollaro viene preferito scambiando in area 1,2450 contro l'euro, in attesa del meeting FED del 17 dicembre. Ad avvalersi di questo clima anche lo yen che torna in area 118 contro il dollaro, anche grazie all'aumento dei dati della produzione industriale giapponese (+ 0,4% m/m dal preliminare di + 0,2%)

 

Analisi Forex per il 17 Novembre

Mercati Forex imprevedibili

Oggi abbiamo assistito all'ennesimo movimento "strano" su EURUSD con minimo e massimo di giornata rispetto alla settimana e riporta in evidenzia la grande difficoltà con cui i trader si stanno muovendo su EURUSD.

EURUSD

Attualmente abbiamo un livello di resistenza importante a 1,26. In chiusura di mercati l'EURUSD ha rotto violentemente 1,25. Sul grafico daily non abbiamo ancora raggiunto la media centrale di bollinger e successivamente valuteremo l'eventuale tocco sulla resistenza dinamica. Il TrendGT è ancora ribassista anche se dopo questo rimbalzo ci aspettiamo un cambio di rotta dall'indicatore. Naturalmente anche se nascesse una freccia rialzista non la prendiamo in considerazione perchè il trend principale attualmente è ancora fortemente ribassista.
Non abbiamo segnali di trading affidabili.

trendgt-trading-previsioni-borsa

AUDUSD

Prezzi sulla resistenza statica daily dei primi di Settembre a 0.8760. Adesso è molto interessante studiare la reazione dei prezzi. 
Supporto Principale a 0.865
Resistenza Principale a 0.89

GBPUSD

Nuovi mimini raggiunti oggi per poi rimbalzare. Eravamo in SELL già da alcuni giorni anche se non abbiamo fatto in tempo a comunicarlo. Poi il trend è sceso e non abbiamo avuto modo di trovare altri punti per entrare al ribasso e poterli condividere sul sito.
Attualmente abbiamo un profitto assicurato di 130 pips a 1,5710. Il prezzo attuale è circa 1.5660, quindi abbiamo 50 pips di margine attuale.
Finchè i prezzi si manterranno sotto 1,5710 noi rimaniamo con una visione ribassista.

E' possibile che ora si forma un trend laterale che possa fare allontanare i prezzi dalla banda inferiore di bollinger e li riporta verso la media centrale.

25euroomaggiometatrader

USDJPY

Non siamo riusciti ad entrare a 113,50 come avevamo indicato durante questa settimana. Il prezzo è schizzato su fino a 116,82 chiudendo sotto 116,30.

Il primo supporto su cui possiamo pensare di entrare LONG è 114,70.

Anche in questo caso potremmo vedere i prezzi avvicinarsi alla banda centrale di Bollinger.

 

Buon Fine Settimana

 


Attenzione:
Il presente Report non fornisce raccomandazioni personalizzate al singolo cliente in quanto non ci è possibile conoscere il suo grado di predisposizione al rischio, le conoscenze e le caratteristiche di ogni singolo cliente nonché le sue effettive necessità di investimento; 
Si tratta solo di ricerche e consulenza generiche inerenti tipologie di strumenti finanziari generali non su strumenti finanziari specifici.