Home » Tag Archivi: pattern

Tag Archivi: pattern

Japanese Reversal pattern candlestick

pattern di inversioneUna parte dell’analisi tecnica, chiamata analisi grafica o chartismo, consiste nello studio delle candele allo scopo di predire il futuro trend di un sottostante come valute forex, azioni, indici o materie prime. Ingrediente essenziale è il grafico a candele. Queste infatti formano spesso delle configurazioni – dette parttern – in grado di fornire i segnali. Tra i pattern più importanti spiccano i reversal, la cui funzione è proprio quella di annunciare una inversione del trend.

Prima di leggere sotto potresti essere interessato a

Leggi Articolo »

Gli indicatori forex migliori

Indicatori forex migliori

Non è sempre facile stabilire quali e quanti siano gli indicatori forex migliori, ma risulta invece semplice capire che anche il migliore indicatore va interpretato, quindi, di fondamentale importanza risulta essere la preparazione del trader in merito all’analisi tecnica forex.

Esistono molti indicatori che presentano caratteristiche diverse e che possono essere utilizzati in casi diversi tra loro. Se dovessimo operare una scelta tecnica in una tendenza laterale potremmo prediligere l’oscillatore rsi e scartare ad esempio la media mobile che in tal caso darebbe troppi falsi segnali.

Non esistono indicatori forex migliori di altri, esistono sicuramente degli indicatori utili in determinate circostanze. La prima cosa da fare è non riempire il grafico di indicatori, ce ne devono essere massimo tre, ed uno di questi deve essere il volume.

Ricordiamo che anche il prezzo stesso è un indicatore fondamentale, mentre molti trader si specializzano nell’analizzare invece gli indicatori, quando dovrebbero invece imparare ad analizzare il prezzo.

I Migliori indicatori per il Forex

Se volessimo stilare una sorta di classifica dei migliori indicatori, diciamo pure i primi tre indicatori essenziali nell’analisi del prezzo, allora, potremmo iniziare così:

1°. Il prezzo: il prezzo risulta essere il primo indicatore, possibilmente utilizzando un grafico di tipo candlestick in cui si possono trovare moltissime informazioni utili a stabilire cosa sta succedendo nel mercato. Per analisi del prezzo si intende anche tracciare le relative trend line e imparare le formazioni candlestick di inversione e di continuazione.

2°. Il volume: il volume di scambi risulta essere molto importante soprattutto se ci troviamo a definire se una determinata tendenza è nella sua fase finale o meno, oppure, se è in atto una inversione di tendenza o se ci troviamo in presenza di un falso segnale. Un’analisi attenta del volume può farti risparmiare molte posizioni che si rivelerebbero sbagliate e che, di conseguenza, ti farebbero perdere soldi.

3°. L’rsi: questo oscillatore è molto importante perché evidenzia le zone di iper-comprato e di iper-venduto del prezzo. Ovviamente l’RSI, essendo un oscillatore, non va utilizzato nelle fasi in cui la tendenza assume una direzione ben precisa, ma si utilizza, ed è molto importante utilizzarlo, nelle fasi laterali di mercato. In queste fasi l’RSI ci da moltissime indicazioni utili per valutare l’inversione o la prosecuzione di tale tendenza.

Formazioni candlestick: la shooting star

Strategia opzioni binarie

Una delle candlestick più interessanti è proprio la Shooting star, tale formazione si presenta come un pattern di inversione in cui l’ombra superiore è lunga almeno il doppio rispetto al corpo.

Una Shooting star da manuale si presenta subito dopo un gap di un trend rialzista e vicino ad un punto di resistenza. Purtroppo tale situazione non si verifica quasi mai, ma il segnale di inversione è comunque valido anche in assenza di gap.

La candela ha significato solo se ci si trova in presenza di un trend rialzista e se l’ombra della Shooting star supera la linea di resistenza del prezzo.

Tale situazione indica che i compratori, nonostante abbiamo spinto il prezzo oltre la linea di resistenza non sono riusciti a vincere sui venditori che hanno riportato il prezzo all’interno della resistenza.

Ciò indica un indebolimento del trend rialzista, tale indebolimento si riflette anche sui compratori che inizieranno a vendere facendo scendere ulteriormente il prezzo.

La Shooting star è una candlestick molto affidabile e si può utilizzare sia negli investimenti a medio-lungo termine sia nel trading intra-day.

LA SHOOTING STAR NELLE OPZIONI A 60/s

Tale candela risulta utilissima quando ci si accinge ad investire in opzioni binarie a 60/s, per avere le probabilità a favore si deve necessariamente rispettare quelle che sono le caratteristiche descritte sopra, ossia, la candela deve fare la sua comparsa in un trend rialzista e in prossimità della resistenza, superandola prima di ricadere al suo interno. La strategia da attuare è di comprare una opzione binaria a 60 secondi di tipo put. Il grafico ovviamente deve essere i postato in M1, cioè, ogni candela ha la durata di 60 secondi.

Formazioni candlestick: Doji lines

Le candlestick hanno assunto un ruolo fondamentale nell’analisi tecnica, questo perché risultano essere molto più precise di molti indicatori, inoltre, risultano particolarmente utili sia negli investimenti a breve termine, sia in quelli a lungo termine, un altro utilizzo che se ne può fare riguarda gli investimenti in opzioni binarie.

Doji lines

Candlestick doji lines

Questa candela è molto particolare sia rispetto al suo aspetto, completamente diverso da quello delle altre, sia in riferimento all’informazione che ci da. La Doji lines è una candela il cui prezzo di apertura coincide con quello di chiusura, praticamente è assente il corpo della candela che prenderà la forma di una linea. Questa candela ci indica una situazione di incertezza di mercato, l’incertezza è dovuta al fatto che le forze, ossia, i venditori e i compratori, hanno raggiunto un equilibrio, pertanto non si può sapere in che direzione il mercato tenderà. Questa affermazione è vera solo se non ci si trovi in punti di minimo e massimo di mercato, in tali circostanze la Doji lines indica che la tendenza è giunta al termine, poiché le forze dominanti non sono riuscite a superare quelle che precedentemente hanno superato.

CONSIGLI UTILI

Bisogna fare molta attenzione ad operare quando si forma la Doji lines, tale candela non deve assolutamente essere considerata se non ci si trova in presenza di un minimo o di un massimo di mercato. Inoltre bisogna sempre aspettare il riscontro della successiva candela.

Per evitare falsi segnali risulta utile confrontare la Doji con l’indicatore RSI, tale indicatore esprime le zone di iper-comprato e di Iper-venduto, se la candela si viene a formare in quelle zone le probabilità di inversione di tendenza sono alte, in caso contrario risulta troppo rischioso aprire una posizione.