Home » Tag Archivi: media mobile

Tag Archivi: media mobile

Come usare il MACD con il filtro medie mobili 2/2

Aggiungere il filtro media mobile

Uno dei metodi più semplice per il trend filtering è quello di applicare la media mobile. Nella figura in basso è rappresentato lo stesso grafico precedente con l’aggiunta del filtro media mobile. Attraverso questo filtro è possibile visualizzare rapidamente il trend attuale semplicemente osservando se la price action si trova al di sopra o al di sotto della media mobile. Di contro, utilizzando rigorosamente le medie mobili per innescare entrate e uscite porta anche ad includere anche dei falsi segnali.

imm2trading60secondi

Aggiungere il MACD

Per identificare nel miglior modo possibile il trend primario è possibile aggiungere un altro indicatore molto importante ovvero il MACD. Nella figura in basso raffigura lo stesso grafico dei precedenti con l’aggiunta del MACD, tracciato sotto il grafico a barre. I momenti in cui il MACD cambia direzione e passa da ribassista a rialzista sono contrassegnate con le frecce verdi verso l’alto.  Al contrario i punti in cui il MACD  passa da rialzista a ribassista sono contrassegnati con frecce rosse verso il basso. In questo grafico sono stati applicati parametri a lungo termine di 18, 37 e 9 per il MACD, mentre i valori predefiniti son 12, 26 e 9. In realtà non esistono dei valori corretti e sarebbe opportuno fare dei tentativi in modo da individuare il corretto setup che si adatti meglio al mercato.

imm3

A questo  punto potremmo designare il trend principale come rialzista considerandolo soltanto su lunghi trade se:

  • GBP/JPY è sopra alla media mobile esponenziale a 26 mesi e,
  • L'ultimo segnale dal MACD è stato un "Up" freccia verde.

Al contrario, potremmo designare il trend principale come ribassista, e lo considero solo su trade brevi se:

  • GBP/JPY è al di sotto della media mobile esponenziale a 26 mesi, e,
  • L'ultimo segnale da MACD è stato un "Down" freccia rossa.

In qualsiasi altra circostanza, designeremmo il "trend principale" come "neutrale" e non effettueremmo trade con la coppia GBP / JPY, se:

  • GBP/JPY è superiore alla media mobile esponenziale a 26 mesi, ma il segnale MACD indica una freccia rossa verso il basso, oppure
  • GBP/JPY è al di sotto della media mobile esponenziale a 26 mesi, ma il segnale MACD  attesta una freccia verde in su

optiontime-trading-opzioni-binarie-sicure

Conclusione

Questa strategie di trend following statisticamente è più redditizia rispetto a quelle che vanno contro il trend. Qualche problema si pone nei momenti in cui il trend presenta delle lateralità.

Per ottenere maggiori informazioni su questa strategia oppure per conoscere ulteriori strategie di trend following, potete contattare i nostri esperti di trading inviando una email a admin@guidatrading.com.

Vai alla prima parte>>

IT_lifes_different_with_money_200x90

 

Come usare il MACD con il filtro medie mobili 1/2

Il  forex in questi ultimi anni è diventato il mercato più attivo e liquido in assoluto, affascinando numerosissimi investitori in tutto il pianeta, i quali diventano sempre più consapevoli dello sviluppo e delle possibilità di guadagno. Proprio per questo i trader sono sempre alla ricerca dei metodi e delle strategie di trading che consentono di ottenere il massimo successo. Sicuramente un fattore determinante per il successo nel mondo del trading online riguarda la capacità del trader di individuare tutte le opportunità presenti nel mercato forex ed allo stesso tempo riuscire a trarne benefici. Uno dei migliori metodi e sicuramente anche più redditizi seguiti dai professionisti del trading online è quello di effettuare operazioni seguendo la direzione del trend principale di lungo periodo. In questo articolo punteremo proprio su queste tipologie di strategie analizzando una strategia di trend following ed in particolare spiegheremo come usare il MACD con il filtro medie mobili.

IT_lifes_different_with_money_200x90

Trovare il Trend

La maggior parte delle negoziazioni nel mercato forex si basano sul breve termine sia che esso sia realizzato da grandi operatori o istituzioni che da piccoli traders. Il richiamo del  trading a breve termine è molto forte soprattutto perché il trader limita in modo sostanziale la quantità di tempo che il capitale è a rischio. Sicuramente nel trading a breve termine non c’è nulla di sbagliato, ma se si vuole avere un’immagine più chiara e precisa occorre analizzare il trend di lungo termine.

trading60secondi

Anche se molti metodi di trading a breve termine possono essere redditizi, nella maggior parte dei casi è più semplice fare soldi seguendo la direzione del trend principale piuttosto che andare contro il trend. Secondo questo principio prima di realizzare qualsiasi trade occorre identificare il trend principale del mercato. L’obiettivo principale è quello di focalizzare l’attenzione su trade lunghi quando il trend principale è rialzista, oppure trade a breve quando il trend è ribassista.

Concentrarsi sul lungo termine

Nell’immagine in basso viene mostrato un esempio di grafico mensile relativo alla coppia Sterlina/Yen. Come con qualsiasi altro titolo, ci sono dei momenti in cui questa coppia avanza, declina oppure rimane all’interno del range. Il nostro obiettivo principale deve essere quello di poter stabilire se il trend principale è bullish, bearish oppure neutrale. Nessun metodo può essere attendibile al 100% ma il nostro scopo principale deve essere quello di identificare la direzione e non gli specifici punti di entrata o uscita.

imm 1

Ottieni 25 euro subito e senza vincoli. Clicca Qui!!!

Continua>>

Analisi Tecnica MACD con i Grafici di OptionTime

Aggiornamento del 19 Novembre: Optiontime è stata in inglobata nel broker Topoption (vedi qui)

trading azioni opzioni binarie

Ecco un articolo che riguarda il trading con l’assistenza degli strumenti di analisi tecnica del broker opzioni binarie OptionTime.

L’Analisi Tecnica è lo studio dell’andamento dei prezzi utilizzato dai traders professionisti per prevedere il trend di mercato e dei prezzi degli assets. In questo articolo presenteremo il grafico a candele giapponesi e l’oscillatore denominato MACD basandoci sul grafico del EUR/USD.

broker opzioni binarie

Il grafico a candele giapponesi presente è un grafico a scala di tempo di 1 minuto (ovvero 60 secondi), ciò significa che ogni candela verticale verde o rossa, rispecchia l’oscillazione del prezzo di mercato dell’EUR/USD in un singolo minuto. Una candela verde indica che nell’arco dei 60 secondi il prezzo è aumentato, mentre una candela rossa indica un ribasso del prezzo nello stesso arco di tempo. I segmenti verticali sopra e sotto le candele, indicano le oscillazioni massime e minime all’interno della scala di tempo selezionata, ma non il prezzo di apertura e chiusura della candela.

MACD: Sotto il grafico dei prezzi dell’EUR/USD appare l’oscillatore del MACD. Appaiono due linee, una rossa e una nera, che spesso si intersecano tra loro. La linea rossa è la media mobile a 12 periodi (significa che viene fatta la media mobile del prezzo di chiusura delle ultime 12 candele), la linea invece è la media mobile a 26 periodi. Quando la linea rossa, che è la media mobile più leggera e che reagisce prima alle oscillazioni di mercato, interseca con la linea nera, in direzione verso l’alto, viene fornito un segnale di rialzo. Viceversa quando la linea rossa interseca con la linea nera al ribasso, viene fornito un segnale di trend ribassista.

optiontime-trading-platform

È bene notare che ogni transazione di trading basata sull’analisi del MACD deve prendere in considerazione la scala di tempo del grafico. Più breve sarà la scala di tempo del grafico, più breve sarà la transazione e la scadenza dell’opzione binaria.

Per cominciare a fare trading con l’ausilio degli oscillatori di analisi tecnica, e per ricevere una sessione di training personalizzata,

apri QUI un conto con OptionTime e Ricevi Gratis il TrendGT Indicator!

Media mobile a 100 periodi

Tutti i trading system devono avere come requisito primario la semplicità e la praticità, a tal proposito ti proponiamo un ottimo trading system che si basa su 1 solo indicatore, ma che da segnali veramente validi.

Prima di passare alla vera e propria strategia, ecco i parametri di cui hai bisogno:

  • Indicatori: media mobile esponenziale a 100 periodi
  • Time frame: grafico H1
  • Mercato: forex
  • Coppie di valuta: AUD/USD, EUR/JPY, EUR/USD, GBP/JPY, GBP/USD, USD/CAD, USD/CHF, USD/JPY

STRATEGIA OPERATIVA

Acquisto: si acquista una opzione binaria di tipo call quando il prezzo si trova sopra la media mobile. Porre particolare attenzione al precedente minimo, anch’esso deve trovarsi rigorosamente sopra la media mobile.

Vendita: si acquista una opzione binaria di tipo put quando il prezzo si trova sotto la media mobile. Porre particolare attenzione al precedente massimo, anch’esso deve trovarsi rigorosamente sotto la media mobile.

SCADENZA OPZIONE

Questa strategia evidenzia dei trend molto forti, quindi si consiglia una scadenza di 1 ora, bisogna però porre particolare attenzione all’esaurimento del trend, infatti, quando questo si sta per esaurire avrete sicuramente qualche posizione in perdita, ma ciò non pregiudica affatto i guadagni, anzi, risulta essere un segnale che la tendenza è nel suo stadio finale e che, quindi, non la si può più sfruttare.

MONEY MANAGEMENT

La strategia risulta essere molto sicura, tuttavia, l’investimento massimo per ogni operazione non deve superare il 5% del capitale totale, qualche azzardo puoi permettertelo, ma senza esagerare, rischieresti di compromettere le probabilità a favore che la strategia offre.

Per fare trading basta una semplice media mobile 

Media mobileSi tende a credere che il trading sia un’attività da professionisti e che per poter investire ci sia bisogno di conoscenze che vanno ben oltre quelle descritte nei siti internet. Nonostante per alcune tipologie di trading questa affermazione sia vera, vi sono tipologie di investimenti per i quali basta imparare una semplice regola ed applicarla sempre, quasi meccanicamente.

Molti cercano sempre la strategia perfetta, quella infallibile, quella che promette guadagni facili e consistenti, allora si corre alla ricerca di qualche nuovissimo indicatore moderno che possa soddisfare questa pretesa.

Si cerca di combinare una quantità esagerata di indicatori, si misurano i cicli, si fanno analisi di mercato dettagliate per poi perdere tutto il denaro dopo qualche giorno a causa dell’euforia e della sconsideratezza. Ovviamente se si sceglie di fare il mestiere del trader, allora, è doveroso analizzare giornalmente il mercato per cogliere tutte le opportunità che si possono presentare, ma se si investe perché si decide di incrementare il proprio capitale nel corso degli anni, allora, non è necessario alcun indicatore sofisticato, basta una semplice media mobile.

Media mobile

La media mobile accontenta l’investitore di lungo periodo, ossia, quello che vuole far crescere il proprio capitale nel tempo, magari per avere a disposizione una certa cifra in una data x, oppure, semplicemente perché vuole che i propri risparmi non restino immobili a marcire.

Media mobile

Per seguire questa semplice strategia è necessario osservare di tanto in tanto il mercato, di investire solo quando siamo in presenza di una tendenza ben definita e aspettare che il titolo buchi nuovamente la sua media mobile.

COME IMPOSTARE LA STRATEGIA

  • La media mobile da utilizzare è quella a 60 periodi.
  • Il grafico va settato con time frame D1.
  • Si ha un segnale di acquisto quando il prezzo buca la media mobile dal basso verso l’alto.
  • Si ha un segnale di vendita quando il prezzo buca la media mobile dall’alto verso il basso.