Home » Guide Trading » Prevedere una tendenza: errori da evitare

Prevedere una tendenza: errori da evitare

Il prezzo come ben saprai si muove seguendo delle tendenze ben precise che ne definiscono l’andamento. I tre tipi di movimento sono:

  • Rialzista
  • Ribassista
  • Laterale

Tra questi l’unico a non essere pienamente sfruttato, almeno nella maggior parte dei casi, è il movimento laterale, che risulta essere una fase di transizione e che deve mettere il trader in allerta. Molti aspiranti trader, ma anche molti trader che operano da tempo nel mercato, tendono a prevedere un possibile movimento di prezzo cadendo spesso nell’errore di avere una certa abilità di previsione.
Il prezzo è una variabile che risponde a tantissimi fattori e che spesso risulta essere il risultato di comportamenti emotivi che non possono essere calcolati o considerati.

Proprio questa imprevedibilità deve portare il trader ad agire con cautela considerando il prezzo come un qualcosa di esterno che deve unicamente essere seguito e mai previsto.
I trader migliori, quelli che grazie a questo lavoro sono riusciti a diventare estremamente ricchi, non pensano, nonostante anni ed anni di esperienza, di poter prevedere il prezzo, ma si limitano a seguirlo, ad investire nella fase iniziale di una tendenza.

COSA ACCADE SE CI SI SBAGLIA ?

Prevedere una tendenza: errori da evitareAnche se possiamo dedurre, sulla base delle nostre analisi, che il prezzo di un dato strumento finanziario abbia intrapreso una corrente rialzista, tale tendenza potrebbe interrompersi da un momento all’altro e invertire la propria rotta, o potrebbe anche stabilizzarsi in una fase laterale. In questo caso il segnale che ci ha portato ad investire viene definito ” falso segnale “.
Molti falsi segnali possono essere evitati utilizzando indicatori specifici e servendosi della professionalità che solo la pratica giornaliera e l’esperienza conferiscono, altri invece sono inevitabili.

Per questa seconda categoria di falsi segnali c’è, come sempre, una soluzione, ed è molto più semplice di quanto tu possa immaginare. La soluzione consiste nell’intervenire sulla gestione del capitale anziché sul falso segnale. Intervenire sulla gestione del capitale significa impostare sempre uno stop loss, ossia, uno stop alle perdite che chiude automaticamente la posizione quando il prezzo raggiunge la soglia da re impostata. Un utilizzo ottimale dello stop loss prevede una perdita massima del 5% per ogni operazione.

+500

Antonio

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

seminari-forex-gratis-2

Trading con XM a Bologna e Roma

Xm ha recentemente rinnovato l'offerta formativa dal vivo con alcuni seminari forex gratis nelle città italiane. Le prime città sedi dei nuovi seminari forex saranno Bologna e Roma. Bologna 29 Ottobre ore 10:00 – ingresso gratuito con prenotazione online da QUI Roma 3 Dicembre ore 10:00 – ingresso gratuito con prenotazione online da QUI solo 100 posti disponibili! I corsi forex organizzati da XM.com sono orientati allo studio dei mercati finanziari e delle principali strategie ...