Home » Guide Trading » Differenze tra Opzioni Binarie e opzioni call e put tradizionali

Differenze tra Opzioni Binarie e opzioni call e put tradizionali

Molto spesso, i trader non professionisti, ci riferiamo più che altro ai neofiti, tendono a fare tanta confusione tra opzioni tradizionali call e put, ed opzioni binarie.

Il nostro scopo è dunque quello di mettervi in condizioni, al termine della lettura di questo post, di comprendere la differenza tra i due diversi strumenti finanziari.

Opzioni tradizionali

Le opzioni standard, che si distinguono a seconda che conferiscano un diritto d'acquisto (call), o un diritto di vendita del sottostante (put):

1. Hanno una scadenza molto ampia (anche di mesi).
2. Possono essere vendute anche prima della scadenza.
3. Non hanno rendimenti fissi perché questi dipendono dall'andamento del sottostante.
4. Per ottenere un profitto devono essere rivendute ad un prezzo maggiore

Se il sottostante cresce, le opzioni call aumentano di prezzo e quindi anche il loro valore, mentre le opzioni put deprezzano e quindi perdono di valore.
Se il sottostante scende, accade il contrario, le opzioni call si deprezzano e le put si apprezzano.

Più una opzione standard aumenta di valore, maggiore è il guadagno finale. Il valore dipende da molteplici fattori (i principali sono tre, ovvero tempo, volatilità e valore intrinseco). Il guadagno si ottiene dalla differenza tra il prezzo di acquisto dell'opzione in un dato momento e la vendita della stessa in un momento successivo, quindi, il profitto non è altro che il frutto di una speculazione tra acquisto e vendita. Ciò vuol dire che a seconda dell'andamento del titolo sottostante e a seconda del momento di vendita, l'opzione genera un profitto differente non determinabile al momento dell'acquisto.

Plus500 è un broker che offre opzioni tradizionali: leggi qui

Chiaramente, se l'opzione viene venduta ad un prezzo più basso rispetto a quello d'acquisto, l'investitore chiude la posizione con una perdita.

Le potenziali perdite non sono illimitate, la perdita massima infatti è pari al premio pagato per l'acquisto dell'opzione. L'investitore perde interamente il premio pagato, nell'ipotesi in cui l'opzione perde interamente il proprio valore.
Per ulteriori informazioni sulle opzioni tradizionali, vi consigliamo di leggere il post (cosa sono le opzioni?)

Opzioni Binarie

Queste, in virtù della loro maggiore semplicità, possono tranquillamente essere considerate come degli strumenti d'investimento semplificati. Si differenziano dalle opzioni standard per una serie di caratteristiche elecate di seguito:

1. Hanno una scadenza molto breve, pochi giorni, poche ore o persino pochi minuti, anche se alcuni broker consentono di negoziarle con scadenze più ampie, fino ad 1 mese
2. Nella maggior parte dei casi non possono essere vendute prima della scadenza (anche in questo caso, alcuni broker, per determinate opzioni permettono la possibilità di vendita anticipata).
3. Le perdite e i profitti sono fissi e stabiliti all'inizio. Prima di acquistare l'opzione, il trader conosce sempre il rischio di perdita ed il profitto potenziale.
4. A seconda dell'opzione, i rendimenti fissi sono compresi tra il 70% e il 400%
5. Il profitto non si ottiene dalla differenza tra acquisto e vendita come per le opzioni standard, ma dalla corretta previsione dell'andamento del sottostante. Ad esempio:

Per le opzioni High/Low – Bisogna prevedere se il prezzo del sottostante a scadenza risulterà superiore o inferiore rispetto al prezzo del sottostante al momento d'acquisto dell'opzione.

Per le opzioni Tocca/ o no – Bisogna prevedere se a scadenza il prezzo del sottostante toccherà un determinato prezzo massimo stabilito dal broker, o un determinato prezzo minimo

Per le opzioni Range o intervallo – Bisogna prevedere se a scadenza il prezzo del sottostante rientrerà all'interno di un certo intervallo di prezzo.

Se si indovina la previsione, indipendentemente dal prezzo raggiunto dal sottostante, il broker paga un importo fisso, come abbiamo già accennato, anche 4 volte superiore all'importo investito. Se invece si sbaglia la previsione, si perde il premio investito. Alcuni broker rimborsano parzialmente le perdite subite.

Stop loss e opzioni binarie

Lo stop loss è uno strumento di money management che consente di proteggere il proprio capitale in un investimento, chiudendo la posizione aperta per evitare di conseguire una perdita.

Altre guide per l'utilizzo dello stop loss sono qui: http://guidatrading.com/?s=stop+loss

Lo stop loss nelle opzioni binarie in realtà non esiste ma viene utilizzato di più sul forex, ma alcuni broker opzioni binarie danno la possibilità ai propri trader di chiudere anticipatamente un investimento, chiudendo la posizione salvaguardando il capitale da perdite.

Forum opzioni binarie e forex

Oggi chi intraprende l’attività di trading opzioni binarie e forex spesse volte decide di registrarsi presso comunità virtuali, o meglio conosciuti forum dove è possibile comunicare, confrontarsi in veri e propri dibattiti per ricevere informazioni, conoscere i pareri e le esperienze degli altri utenti. Purtroppo però sui forum troviamo degli spunti, delle informazioni soggettive in cui l’interazione tra gli utenti non sempre è rapida.

Noi consigliamo sempre di sfruttare l’assistenza ai clienti offerta dai vari broker per ogni informazione o esigenza e per ricevere delle risposte attendibili, professionali e rapide.

Forex o opzioni binarie?

Chi vuole intraprendere l’attività di trading online spesso si trova di fronte a questo interrogativo.

Intanto possiamo dire subito che si tratta di due modalità di investimento differenti sotto diversi punti di vista e la scelta tra forex e opzioni binarie dipende dagli obbiettivi, dalle proprie competenze, dal rischio che si è disposti a correre.

Si tratta comunque di attività speculative che comportano un rischio elevato per il proprio capitale e dunque occorre avere la giusta preparazione.

Il trading di opzioni binarie è un’attività più semplice rispetto al forex; è l’investimento migliore per chi vuole adottare delle strategie più veloci e che dunque permette di raggiungere dei rendimenti più elevanti in poco tempo (ad esempio le opzioni binarie 60 secondi). Fondamentale infatti è la variabile “tempo” nella scelta di un determinato Asset.

Il trading di opzioni binarie inoltre è un mercato più accessibile, ad esempio con Iqoption bastano solo 10 euro di deposito iniziale per aprire un conto reale.

Invece nel trading forex non esiste la variabile tempo ed è più indicato per chi punta a un investimento che assicuri un guadagno prolungato nel tempo.

Entrare nel Forex inoltre necessita di molte più risorse rispetto al trading di opzioni binarie ed è molto più complicato e rischioso. La leva infatti consente di aumentare i rendimenti però comporta un maggior rischio per il capitale investito. E’ anche vero che ne forex è migliore dal punto di vista del contro del rischio, per mezzo dello Stop Loss, strumento che consente di salvaguardare il capitale dal eventuali perdite chiudendo in anteprima la posizione aperta.

Opzioni binarie e forex: in sintesi

opzioni binarie

Pro

  • strumento finanziario più semplice

  • strategie veloci

  • rendimenti elevanti in poco tempo

  • facilità di accesso al mercato

Contro

  • basso controllo del rischio

forex

Pro

  • controllo del rischio

  • guadagno prolungato nel tempo

Contro

  • accesso al mercato limitato

  • rischio elevato

+500

Antonio

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

seminari-forex-gratis-2

Trading con XM a Bologna e Roma

Xm ha recentemente rinnovato l'offerta formativa dal vivo con alcuni seminari forex gratis nelle città italiane. Le prime città sedi dei nuovi seminari forex saranno Bologna e Roma. Bologna 29 Ottobre ore 10:00 – ingresso gratuito con prenotazione online da QUI Roma 3 Dicembre ore 10:00 – ingresso gratuito con prenotazione online da QUI solo 100 posti disponibili! I corsi forex organizzati da XM.com sono orientati allo studio dei mercati finanziari e delle principali strategie ...