Home » Guide Trading » Analisi Tecnica » Come usare l’indice RSI di forza relativa nel trading online

Come usare l’indice RSI di forza relativa nel trading online

J. Welles Wilder è un gigante nel campo dell'analisi tecnica. In una sua recente pubblicazione ha introdotto una serie di precisazioni e consigli per l'utilizzo degli indicatori di trading online, come il noto RSI, l’indice di forza relativa (traduzione italiana dell’acronimo) che offre un supporto non da poco ai nostri investimenti di ogni giorno.

Guadagnare con l’indicatore RSI 14 periodi

L'impostazione predefinita dell’indice RSI a 14 periodi ha portato ottimi risultati a molti trader, che la usano nelle loro principali strategie di trading intraday. D’altra parte, è bene specificare che nel frattempo altri investitori trovano un tale approccio abbastanza carente (i segnali non hanno tutti la stessa frequenza) per investire in modalità “Intraday”, ossia con posizioni di breve periodo con orizzonte pari al massimo ad alcune ore.

Alcuni trader sono riusciti a superare questo problema abbassando il time-frame da H1 a M15, mentre altri preferiscono attenuare al ribasso l'impostazione RSI per ottenere un oscillatore RSI di maggior sensibilità. Tuttavia, a giudizio dei più esperti, queste soluzioni producono segnali RSI più inaffidabili e rischiosi per le nostre previsioni di trading. Non sempre ciò si rivela un autentico problema per il day trading, qualora le poche impostazioni di trading siano di alta qualità. Di seguito, vi mostreremo come imparare un semplice metodo per sfruttare a nostro favore tale indecisione.

L'idea è di coniugare il valore predefinito dell’indice RSI 14 periodi con le zone di supporto e resistenza. Il nostro obiettivo è ovviamente quello di trovare configurazioni di trading intraday con un elevato rapporto di rendimento/rischio. Ci aiuteremo anche con il TrendGT indicator.

EURUSDDaily

Come fare trading online con l’indicatore RSI

Di seguito, le sessioni previste dal trading di tipo “long” e “short”, due strategie da tenere d’occhio per far fronte a due differenti situazioni.

Long Day Trading

  • RSI a 14 periodi si trova sotto quota 30 (situazione di ipervenduto);

  • Il prezzo sta entrando in una zona di supporto;

  • Si compra sopra ogni limite di prezzo rialzista o ad ogni segnale del TrendGT indicator su TF minori;

Short Day Trading

  • L’indice RSI a 14 periodi è sopra 70 (situazione di ipercomprato);

  • Il prezzo sta entrando in una zona di resistenza;

  • Si vende sotto ogni limite di prezzo al ribasso o ad ogni segnale del TrendGT indicator su TF minori;

EURUSDH4

Recensione del trading Intraday con l’RSI: spunti conclusivi

La chiave di questa configurazione di trading è la vostra valutazione personale delle zone di supporto e resistenza. Prendete in considerazione la struttura del mercato e concentratevi sulle configurazioni di trading qualitativamente superiori.

Questa strategia è adatta per i trader che non vogliono spendere troppo tempo a guardare e interpretare i grafici di prezzo. È possibile contrassegnare le zone di supporto e resistenza prima dell'inizio di una sessione, per poi impostare avvisi per i segnali di ipercomprato e ipervenduto dell’indice RSI. Nei momenti in cui tali comunicazioni non arrivano, è consigliabile dare un'occhiata da vicino al grafico per valutare la qualità delle configurazioni. Se si preferisce un indicatore ancor più sensibile, provate l'RSI a 2 periodi.

600x425_italian_webinars-it

Il day trading, come è noto, non deve mai diventare un affare con compravendite eccessivamente rapide e in grande quantità. Prendendo un minor numero di scambi, si avrà più tempo per analizzare il quadro della situazione. Questo concetto è alla base della strategia di trading online fin qui descritta.

Lezioni Trading RSI gratis: 20 Ottobre 2015

Iscriviti gratis alla lezione di trading sull'indicatore RSI con Lorenzo Sentino. Avrai la possibilità di vedere e studiare la strategia e tecnica intraday sul forex per guadagnare con l'RSI, supporti, resistenze e breakout sulle divergenze con i prezzi.

+500

Antonio

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

fare-soldi

Opzioni binarie e Forex: differenze

Il trading online vede due protagonisti indiscussi: opzioni binarie e forex. All’occhio dei piccoli e grandi investitori, sono considerati rivali. Sia chiaro: l’utilizzo dell’uno non esclude l’utilizzo dell’altro. Ma tant’è: chi in genere investe nel Forex non investe nelle opzioni binarie e viceverse. Le due squadre sono ben definite. A questo punto è lecito chiedersi: qual è il migliore metodo per investire soldi? Ciascuno deve darsi la propria risposta. Tuttavia, è possibile disquisire su differenze, vantaggi ...