Home » Strategie Opzioni » Grafici e Candele

Grafici e Candele

Come guadagnare con le opzioni binarie

Le opzioni binarie rappresentano un tipo di investimento speculativo sempre più apprezzato e tra i primi posti per come guadagnare su internet. In particolare, il trading opzioni binarie si distingue per la facilità di utilizzo. Certo, prima di cimentarsi è necessario rispondere alla domanda: “come guadagnare con le opzioni binarie”? La risposta non è complessa come ci si potrebbe aspettare, fermo restando che anche in questo caso – come nel trading in generale del resto – sono richieste competenze specifiche e una conoscenza approfondita del mercato.

Come fare trading con le opzioni binarie: il meccanismo

Il funzionamento non è affatto complicato, sebbene si discosti nettamente da quello del mercato azionario, del Forex e di molte attività di trading. Infatti, il guadagno non è determinato dalla differenza tra il prezzo di acquisto e il prezzo di vendita di un dato strumento finanziario. La plusvalenza non è un concetto che riguarda le opzioni binarie.

Molto banalmente, si punta su un evento specifico, che ovviamente fa rifermento ai prezzi. Se tale evento si verifica, si guadagna (la percentuale è decisa dai broker opzioni binarie). Esiste un tipo di opzione binaria per ogni categoria di evento. Le opzioni CALL/PUT, infatti, consentono al trader di puntare rispettivamente sull’aumento del prezzo o sul suo decremento a una determinata scadenza. Sono proprio queste le opzioni più diffuse e acquistate. Altre prevedono il raggiungimento di una certa soglia di prezzo, a prescindere da quello finale, o il posizionamento del prezzo stesso all’interno di un intervallo (RANGE). Fondamentale è la scelta della scadenza, che può andare dai 60 secondi fino a oltre le 24 ore.

  • Con le opzioni binarie CALL si guadagna se il prezzo finale è superiore al prezzo di entrata al rialzo (anche se di poco)
  • Con le opzioni binrie PUT si guadagna se il prezzo finale è inferiore al prezzo di entrata al ribasso (anche se di poco)

come guadagnare

Come guadagnare veramente con le opzioni binarie: consigli

Rispondere alla domanda “come guadagnare con le opzioni binarie” vuol dire individuare quegli elementi che facilitano il lavoro di analisi. Perché, questo è ovvio, per vincere i trade è necessario prevedere i movimenti di prezzo e ciò è possibile solo analizzando il presente e il passato di un dato asset.

Il consiglio, quindi, è di studiare. Di non seguire l’istinto, bensì basare il proprio operato su evidenze il più possibile oggettive. Il trader, nelle opzioni binarie come nel Forex, nell’azionario etc. ha a disposizione due formidabili strumenti: l’analisi tecnica e l’analisi fondamentale. La prima studia i grafici, la seconda l’ambiente economico. Nel primo caso, si fa appello a dei modelli precostituiti, nel secondo si analizza l’impatto che gli eventi esterni hanno o avranno sui prezzi.

Strategie Trading Opzioni Binarie

  1. Strategia degli Incastri (rischio 15% e guadagno 150%)
  2. Strategia Bande di Bollinger + RSI
  3. Strategia Bande di Bollinger + Stocastico
  4. Strategie Opzioni Binare 5 – 10 – 15 minuti con Stocastico
  5. Strategia Alligator
  6. Strategia Opzioni Binarie con scadenze a 2 e 5 minuti
  7. Strategia Opzioni Binarie 60, 120 secondi – altri esempi
  8. Segnali Opzioni Binarie MACD
  9. Strategia Trading MACD non convenzionale
  10. Strategia con lo Stocastico
  11. Strategia Media Mobile Opzioni Binarie
  12. Medie Mobili Triplo Crossover
  13. Strategia Trading Inside Bar Breakout
  14. Strategia Power Candle
  15. Strategia Trading Turtle

Un altro consiglio ha a che vedere con l’approccio. Il migliore esclude qualsiasi commistione con il gioco di azzardo o con il mondo delle scommesse. Questo vuol dire è che bene mettere da parte le emozioni e agire con lucidità. Più che un gioco, è un’attività che richiede l’utilizzo di risorse intellettuali a un livello piuttosto profondo.

Ovviamente, sono necessarie anche risorse finanziarie, quindi un capitale di partenza più o meno nutrito. A tal proposito, va specificato che alcuni broker stabiliscono un entry level piuttosto basso, quindi depositi minimi piuttosto accessibili. Certo, la scelta del broker è fondamentale dal momento che rappresentano l’unico contatto che il trader ha con il mercato. Il consiglio, in questo caso, è rivolgersi solo ai broker autorizzati dagli enti regolatori (internazionali, come la Cysec, nazionali come la Consob).

Oro: è il momento di comprare

Il boom degli investimenti si tinge d’Oro

Dopo tre anni di ribassi, nel primo trimestre dell’anno, si è assistito ad un vero e proprio boom di domanda dell’Oro con un aumento del 21%, superando – già a Febbraio – la soglia dei 1.200 dollari per la prima volta dalla metà del 2015 e portandosi ora poco sotto i 1.300 dollari.

Si tratta del più grande aumento mai registrato e, afferma Marcelli "È solo l'inizio di nuovi rialzi, la soglia dei 1.400 dollari è a portata di mano quest'anno".

ETF: traino dominante della domanda dell’oro

Motivo di tale aumento è da attribuirsi all’enorme afflusso di ETF (Exchange traded funds) alimentato dalle preoccupazioni del contesto economico e finanziario, caratterizzato da tassi di interesse negativi e volatilità del mercato azionario, e dalle politiche monetarie sempre più espansive attuate da Bank of Japan e Banca centrale europea.

Ma esattamente cosa sono gli ETF?

Si tratta di fondi d’investimento quotati in Italia dal 2002, caratterizzati dalla gestione passiva, nel senso che le loro variazioni di valore dipendono dal valore dell’indice di riferimento e non dai successi di chi li gestisce. Il vantaggio è quello di essere uno strumento liquidi con bassi costi di transazione.

In questo contesto, l’indice degli ETF è proprio il prezzo dell’oro, strettamente correlato a fattori quali i tassi d’interesse, le quotazioni del dollaro, gli andamenti dell’economia e la domanda di oro fisico, che vanno a determinare il valore delle singole azioni relative al fondo.

Trada gli ETF con Plus500 – prova ora con 25 euro di benvenuto!

Nel dettaglio, secondo quanto riportato dal rapporto pubblicato dal World Gold Council (WCG), gli afflussi verso gli ETF legati al metallo giallo sono stati pari a 363,7 tonnellate, il livello più alto dal primo trimestre 2009 in scia al miglioramento della fiducia verso l'oro.

"Il settore degli investimenti è stato il traino dominante della domanda d'oro, contribuendo a spingere i prezzi fino al 17% nel corso del trimesre – sottolinea Alistair Hewitt, Head of Market Intelligence del World Gold Council e conclude – Guardando avanti ci aspettiamo che l'incertezza dei mercati e le politiche monetarie non convenzionali continueranno a sostenere sia gli investimenti".

Investire nell’oro finanziario

Le quotazioni del metallo potrebbero continuare a crescere nei prossimi mesi, specie se il mercato avrà sempre meno fiducia nelle azioni delle banche centrali, ovvero nell’efficacia delle loro politiche monetarie ultra-espansive.

A questo punto sorge un quesito: conviene investire sull’oro?.

Premesso che, investire nell’oro fisico può essere dispendioso, in genere si parla di oro finanziario, ovvero l’insieme di tutti gli strumenti e i prodotti finanziari che ci permettono di investire in oro senza doverlo possedere fisicamente

Quello dell’oro rappresenta l’investimento per eccellenza da anni, in quanto apporta una serie di vantaggi, quali:

  • Tutela dall’inflazione

  • Alta liquidità

  • Diversificazione

Più nel dettaglio, investire in oro vuol dire convertire il proprio denaro in “denaro alternativo” (nonché in oro finanziario) in modo da salvaguardarlo dalla continua inflazione monetaria che provoca una costante perdita del potere d’acquisto, in seguito alla continua creazione di denaro da parte del sistema bancario.

Per questa ragione negli ultimi anni l’investimento in oro sta diventando sempre più una pratica di uso comune, attraverso il trading online.

segnali trading alert opzioni binarie

Se vuoi iniziare anche a tu ad investire sull’oro o su altre materie prime, senza dover possedere il bene fisico e quindi senza la necessità di investire elevati capitali iniziali, non perdere tempo e contatta i miglior Broker certificati che, mediante una formazione professionale ti aiuteranno a comprendere le strategie, le tecniche e gli strumenti del trading online, permettendoti di negoziare sul rialzo o sul ribasso dei prezzi dell’oro attraverso una piattaforma online dedicata.

Tra le migliori ti suggeriamo:

Guadagni e Bonus garantiti!

Non perdere l’occasione… diventare trader di successo si può!

GOLD-oro-etf

Per qualsiasi domanda e maggiori informazione scrivici su: admin@guidatraiding.com

Guadagnare con le opzioni binarie? – strategia Pitchfork

Come guadagnare con precise strategie di trading: la strategia a Forchetta (Andrew's Pitchfork)

segnali opzioni binarieNon esiste un modo per guadagnare soldi senza sforzi nel trading online, ci vuole impegno e la giusta preparazione. Nel mondo del trading di opzioni binarie questo si traduce nell’imparare e nell’utilizzare precise strategie. Ne esistono tante, alcune catalogate come “semplici”, altre come “complesse” entrambe le tipologie sono ugualmente utili ed è importante conoscerle. Le possibilità di abbattere il livello di rischio, che è sempre connesso ad attività finanziarie, è fondamentale variare le strategie di trading, adattandole sia alle caratteristiche attuali del mercato, sia alle proprie preferenze in termini d’investimento;

C’è chi adotta prevalentemente un trading semplice e veloce, utilizzando, ad esempio, opzioni a cadenza breve (60 secondi, 2 minuti, 5 minuti); altri preferiscono utilizzare strategie più ragionate e a lunga scadenza.

Quale che siano le vostre caratteristiche di trader, il mio consiglio è sempre quello di conoscere il maggior numero di strategie possibili, in modo tale da adattare i vostri investimenti al mercato e alla vostra situazione di trading. Ricordate: è nella possibilità di variare la propria strategia che risiede la chiave per abbassare il livello di rischio e, conseguentemente, elevare le probabilità di guadagno.

Oggi vi aiuterò a scoprire le caratteristiche della strategia detta “a forchetta”.

pitchforkLa strategia di Andrew's Pitchfork è un sistema di trading semplice ma non per questo meno efficace. Consiste nel tracciare tre trendline parallele per identificare i possibili livelli di supporto e di resistenza e per prevedere il movimento dei prezzi.

Le trendline vengono disegnare sul grafico piazzando tre punti alla fine di ogni trend che è stato identificato. 

Puoi trovare questo strumento nella MT4 nel menu Inserisci come da foto che puoi vedere sotto. E' un indicatore mt4 gratis che puoi usare per il trading opzioni binarie.

Come impostare le Andrew's Pitchfork

Di solito si usa piazzare tre punti in un massimo, un minimo ed un massimo consecutivi, oppure in un minimo, un massimo ed un minimo consecutivi. Una volta che i punti sono stati scelti, viene disegnata una linea dal primo punto che interseca il punto medio tra i 2 rimanenti.

Come usare le Andrew's Pitchfork

Dopo aver tracciato le forchette di Andrews bisogna attendere che il mercato si avvicini alla prima o alla terza linea della forchetta, così da poter aprire posizioni da chiudere “in money”. Ad esempio, se il trend si avvicina alla linea bassa, allora molto probabilmente è destinato a salire, fino ad avvicinarsi alla linea alta. Quando si avvicina ad una delle due linee esterne il mercato è influenzato dal supporto o dalla resistenza e va in direzione opposta.

Quindi:

  • Opzioni binarie CALL quando il prezzo è nella parte bassa della forchetta
  • Opzioni binarie PUT quando il prezzo è nella parte alta della forchetta

andrew pitchforkI punti di take profit sono da segnare nel punto di massimo o di minimo della forchetta, a seconda se il trend sia ascendente oppure discendente. Quando poi il mercato tocca o si avvicina molto all’altra parte esterna della forchetta, allora si può pensare di aprire una nuova posizione in direzione opposta. E1 bene sapere che la parte della forchetta che viene raggiunta quasi sempre è quella mediana; le parti esterne sono obiettivi raggiungibili con meno semplicità.

La strategia a forchetta è una di quelle basilari che ogni trade dovrebbe conoscere, a prescindere dalla frequenza con cui la usa, perché considera contemporaneamente un livello di supporto e un livello di resistenza e “gioca” anche con la volatilità del mercato.

Prova la Andrew's Pitchfork con le opzioni binarie

Hai mai pensato di ottenere ingenti profitti extra con il trading binario? Se non l’hai fatto, dovresti seriamente prendere questa opportunità in considerazione. Le opzioni binarie sono uno strumento d’investimento semplificato, e se da una parte questa caratteristica rende indubbiamente più facile l’approccio ai principianti, dall’altra porta spesso molti a sottovalutarne i rischi connessi ad ogni attività di trading.

Per operare con successo sulle opzioni binarie avrai prima di tutto bisogno di affidarti ad un broker regolamentato CONSOB che abbia a cuore la tutela dei tuoi fondi nonché la tua formazione. Operare avendo alle spalle una solida conoscenza delle nozioni fondamentali del trading incrementerà esponenzialmente le tue chance di profitto. Se stai cercando un broker così OptionWeb è il broker che fa per te. Provalo subito qui.

+35% in 24 ore: trading opzioni Plus500 – scopri come guadagnare

Capire i grafici Forex

Come riuscire a capire la struttura dei grafici Forex? così da trovare il modo giusto per guadagnare con una strategia basata proprio sulla visualizzazione di rappresentazioni basate su tematiche di analisi tecnica e statistica?

Innanzitutto, è bene sapere che la consultazione dei grafici è altamente consigliata e praticamente necessaria per togliersi soddisfazioni con una certa continuità. Il trading richiede preparazione e l’azzardo può portarci all’incasso soltanto con una mossa fortunata, mentre nel lungo periodo a far la differenza è proprio l’approccio strategico.

94Aff-Apr2015-Double-banner-468x60-IT

Andremo ora a studiare una strategia disponibile presso la maggior parte dei broker, ossia il metodo delle candele giapponesi, di cui sicuramente avrete già sentito parlare, senza però capire in realtà a cosa ci si riferisce.

Forex candela strategia

Conosciuti anche con il nome di “candlestick”, i grafici a candela danno vita ad una delle strategie trading maggiormente applicate dagli esperti del settore. Le candele che appaiono nel grafico sono, nella maggior parte dei casi, di colore verde o rosso, ma esistono anche le varianti che sostituiscono al verde il bianco e al rosso il nero. Quelle che prenderemo ora in considerazione sono le candele verdi e rosse, dal momento che i broker moderni sono soliti ad usarle nelle loro piattaforme.

Come leggere un grafico candele

Per andare a studiare a fondo la strategia, bisogna saper interpretare le candele che visualizziamo nel nostro grafico. E’ necessario sapere che una candela verde appare per testimoniare la superiorità del prezzo di chiusura rispetto a quello di apertura di un determinato mercato, mentre una candela rossa sta a significare l’esatto contrario. La lunghezza della candela, invece, dipende dal tempo di durata della diminuzione o dell’aumento di valore: più il corpo è breve e maggiore è la durata con cui il valore è cambiato.

Ecco la migliore raccolta di materiale di studio delle varie candlestick per il trading online:

  1. Come leggere le candele giapponesi
  2. Reversal Pattern candlestick
  3. Reversal Pattern advanced candlestick
  4. Candlestick intraday
  5. Shooting Star candlestick
  6. Doji candlestick
  7. Doji + TrendGT
  8. Long White e Long Black candlestick
  9. Power candlestick trading system
  10. Pinbar candlestick
  11. Breakout inside bar
  12. Harami e Tweezers candlestick
  13. Morning e Evening star candlestick

In questo video ho analizzato alcuni grafici con le candel giapponesi (indice dax, azioni Volskwagen, azioni BMW e altre azioni del settore automobilistico) e tramite la piattaforma di Plus500 ho aperto alcune posizioni in opzioni:

Apertura posizioni di trading online con Plus500

Candele giapponesi forex

Come mai si sente spesso parlare di candele giapponesi? Capire che cosa significa è veramente semplice e vi basta aver compreso il senso descritto nella sezione sopra. Parlare di candele semplici o candele giapponesi è esattamente la stessa cosa, ma andiamo ora a scoprire da cosa deriva questo simpatico appellativo che collega al Paese asiatico.

Il significato è storico ed è dovuto al fatto che il grafico a candela, oggi molto utilizzato nel Forex, è nato proprio in Giappone qualche secolo fa, quando investimenti, internet e mercato valutario non esistevano neanche. Tutto nasce dal commercio del riso, per il popolo nipponico un alimento molto importante, il quale veniva preso in seria considerazione anche per le previsioni future. Così, lo strumento più utilizzato ai tempi erano proprio le nostre candele, sicuramente in una variante più semplice ma con una struttura analoga.

13147

Il forex trading semplice

Chiudendo con la nostra guida, dopo aver parlato a fondo del grafico a candele giapponesi, è bene fare un accenno anche al trading Forex più semplice che si possa fare, ossia gli acquisti che avvengono tramite la semplice analisi del prezzo di una valuta in funzione di un’altra valuta, dato proprio dal tasso di cambio in vigore nel mercato valutario.

Ecco come sono state chiude le posizioni aperte durante il video sopra dopo solo 24 ore di contrattazioni:

500 euro in 24 ore con il trading aziondi di Volkswagen e BMW e altre 900 euro con il Dax Trading

Con un approccio semplice si va a guardare l’andamento storico di una certa coppia di valute sul mercato, ma la fiducia dell’investitore non dovrà semplicemente consistere in una rapida “occhiata e via” del trend che sta attraversando l’Euro/Dollaro, Euro/Sterlina o giù di lì, ma dovrà unire questo fattore (comunque molto importante) alla ricerca di informazioni collegate alle due valute prese in considerazione. Ci si potrà così documentare attraverso il calendario economico, ottimo strumento per fare trading, oppure semplicemente con le notizie che reperiamo da quotidiani online specializzati in tema di economia e finanza.

Come usare l’indice RSI di forza relativa nel trading online

J. Welles Wilder è un gigante nel campo dell'analisi tecnica. In una sua recente pubblicazione ha introdotto una serie di precisazioni e consigli per l'utilizzo degli indicatori di trading online, come il noto RSI, l’indice di forza relativa (traduzione italiana dell’acronimo) che offre un supporto non da poco ai nostri investimenti di ogni giorno.

Guadagnare con l’indicatore RSI 14 periodi

L'impostazione predefinita dell’indice RSI a 14 periodi ha portato ottimi risultati a molti trader, che la usano nelle loro principali strategie di trading intraday. D’altra parte, è bene specificare che nel frattempo altri investitori trovano un tale approccio abbastanza carente (i segnali non hanno tutti la stessa frequenza) per investire in modalità “Intraday”, ossia con posizioni di breve periodo con orizzonte pari al massimo ad alcune ore.

Alcuni trader sono riusciti a superare questo problema abbassando il time-frame da H1 a M15, mentre altri preferiscono attenuare al ribasso l'impostazione RSI per ottenere un oscillatore RSI di maggior sensibilità. Tuttavia, a giudizio dei più esperti, queste soluzioni producono segnali RSI più inaffidabili e rischiosi per le nostre previsioni di trading. Non sempre ciò si rivela un autentico problema per il day trading, qualora le poche impostazioni di trading siano di alta qualità. Di seguito, vi mostreremo come imparare un semplice metodo per sfruttare a nostro favore tale indecisione.

L'idea è di coniugare il valore predefinito dell’indice RSI 14 periodi con le zone di supporto e resistenza. Il nostro obiettivo è ovviamente quello di trovare configurazioni di trading intraday con un elevato rapporto di rendimento/rischio. Ci aiuteremo anche con il TrendGT indicator.

EURUSDDaily

Come fare trading online con l’indicatore RSI

Di seguito, le sessioni previste dal trading di tipo “long” e “short”, due strategie da tenere d’occhio per far fronte a due differenti situazioni.

Long Day Trading

  • RSI a 14 periodi si trova sotto quota 30 (situazione di ipervenduto);

  • Il prezzo sta entrando in una zona di supporto;

  • Si compra sopra ogni limite di prezzo rialzista o ad ogni segnale del TrendGT indicator su TF minori;

Short Day Trading

  • L’indice RSI a 14 periodi è sopra 70 (situazione di ipercomprato);

  • Il prezzo sta entrando in una zona di resistenza;

  • Si vende sotto ogni limite di prezzo al ribasso o ad ogni segnale del TrendGT indicator su TF minori;

EURUSDH4

Recensione del trading Intraday con l’RSI: spunti conclusivi

La chiave di questa configurazione di trading è la vostra valutazione personale delle zone di supporto e resistenza. Prendete in considerazione la struttura del mercato e concentratevi sulle configurazioni di trading qualitativamente superiori.

Questa strategia è adatta per i trader che non vogliono spendere troppo tempo a guardare e interpretare i grafici di prezzo. È possibile contrassegnare le zone di supporto e resistenza prima dell'inizio di una sessione, per poi impostare avvisi per i segnali di ipercomprato e ipervenduto dell’indice RSI. Nei momenti in cui tali comunicazioni non arrivano, è consigliabile dare un'occhiata da vicino al grafico per valutare la qualità delle configurazioni. Se si preferisce un indicatore ancor più sensibile, provate l'RSI a 2 periodi.

600x425_italian_webinars-it

Il day trading, come è noto, non deve mai diventare un affare con compravendite eccessivamente rapide e in grande quantità. Prendendo un minor numero di scambi, si avrà più tempo per analizzare il quadro della situazione. Questo concetto è alla base della strategia di trading online fin qui descritta.

Lezioni Trading RSI gratis: 20 Ottobre 2015

Iscriviti gratis alla lezione di trading sull'indicatore RSI con Lorenzo Sentino. Avrai la possibilità di vedere e studiare la strategia e tecnica intraday sul forex per guadagnare con l'RSI, supporti, resistenze e breakout sulle divergenze con i prezzi.